Published On: mer, Gen 21st, 2015

Carannante propone un Consiglio dei ragazzi anche a Rapallo

“Proponiamo al Sindaco di Rapallo, al Consigliere Lasinio e a tutta l’amministrazione, l’istituzione di un  Consiglio comunale dei giovani e dei bambini, che non sia un organo di propaganda e ma un organo di rappresentanza, con ovviamente il supporto del Consiglio Comunale quello originale e degli uffici . Tale Consiglio Comunale  dovrà essere eletto per le due fasce di età  a suffragio universale da tutti i giovani di età compresa tra i 14 e 18 anni e per i bambini dai 6 ai 10 anni, residenti o domiciliati nel territorio comunale.
Gli eletti resteranno in carica per due o tre anni, in base al regolamento adottato dal Comune.

Questi due consigli comunali dovranno essere, organismi di rappresentanza democratica di tutti i giovani residenti a Rapallo e dei bambini, con funzioni consultive.
Riteniamo che non basti parlare di disagio sociale e giovanile dopo gli ultimi fatti di cronaca accaduti oppure limitarsi a dire che Rapallo non è una città a portata di bambino, ma occorre intervenire con iniziative che li coinvolgano alla vita sociale e politica responsabilizzandoli stimolando la partecipazione.”
(Andrea Carannante)
Rapallo-palazzo_comunale

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>