Published On: Gio, Lug 14th, 2016

Case popolari della Lavagnina, il Comune fa la sua parte nell’assistenza, ma Regione e ARTE gestiscano meglio le strutture

Il Comune di Sestri Levante replica alle questioni sul “falansterio” della Lavagnina a Sestri Levante, un palazzaccio organizzato con criteri un poco da Berlino est e un poco da “Biscione” di Genova. Vedere il nostro articolo di ieri.
L’assessore alle Politiche sociali Lucia Pinasco precisa che il Comune fa la sua parte per quanto riguarda l’assistenza sociale. Forse qualcosa di più -anche se di ciò l’imputato primo è lo Stato- si può fare per quella signora che vive senza luce e gas, perché non ha di che pagare le bollette con una pensione da 400 euro… La palla della manutenzione delle strutture -insomma- è nelle mani di Regione e ARTE…

Di seguito il Comunicato del Comune a firma Lucia Pinasco e della sindaca Ghio:

Le case di edilizia pubblica situate nel quartiere della Lavagnina sono di proprietà A.R.T.E., Agenzia Regionale Territoriale per l’Edilizia. Sestri Levante conta nel suo territorio circa 200 alloggi, la metà dei quali concentrati nel quartiere periferico in oggetto. L’amministrazione Comunale svolge con il suo
Ufficio Casa funzione di emanazione dei bandi annuali per le richieste di locazione degli alloggi, gestione della graduatoria, ascolto degli inquilini per quanto riguarda le diverse problematiche che insorgono come ad esempio le morosità e i guasti, e mediazione con ARTE per la risoluzione degli stessi.
Ma non solo, molte delle persone che nel tempo hanno occupato gli alloggi sono seguiti dal Servizio Sociale, e nel tempo si è fatta una politica di costante sostegno alla cittadinanza fragile affinché potesse continuare a mantenere la possibilità di avere una casa, nonostante redditi esigui e difficoltà sociali e
personali. Ma non solo, con la collaborazione della Parrocchia e di diverse Associazioni si continua ad investire per mantenere dei presidi proprio nel quartiere di proprietà ARTE. Ci riferiamo a La Tenda, centro di aggregazione per persone anziane, al Teatro, che ospita stabilmente tutti i corsi della Filarmonica e i Corsi della TIMEUP, ai Cacciatori che si incontrano regolarmente nella loro sede,
fino al Circolo Lavoratori F.I.T., che continua ad assicurare una quotidiana ed importante presenza.
“Il quartiere nel suo complesso è stato oggetto, e ancora lo è, di grandi investimenti da parte del Comune, naturalmente per le aree di propria competenza” dichiara il Sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio “Le Casette Rosse, il Parco di Via Bruno Primi, l’imminente recupero delle vecchie Casette Rosse con nuovi alloggi e una nuova area per i cittadini, il rifacimento della pista ciclabile e dell’illuminazione. Tutto questo con la preziosissima ed insostituibile collaborazione delle Associazioni della zona e di cittadini che fattivamente collaborano con l’Amministrazione per mantenere e far vivere questo bene comune”.
L’Assessore alle Politiche Sociali Lucia Pinasco: “ Conosco molto bene i quartieri di ARTE, frutto di concezioni edilizie e architettoniche per fortuna superate.
Personalmente sono da quasi dieci anni Amministratore di Sostegno con una Associazione di Volontariato di due persone con gravi problemi psichiatrici che abitano nel quartiere di Begato, a Genova Bolzaneto. Stessi problemi, moltiplicati all’ennesima potenza. Mi fa un po’ sorridere che un Consigliere Comunale come Marco Conti, ormai in carica da otto anni, si sia accorto solo oggi del quartiere. [Il problema è emerso anche per mano di M5S Liguria, ndr].
Ieri, proprio mentre ero con i funzionari ARTE per un sopralluogo fissato da tempo, l’ho incontrato mentre filmava le piastrelle sconnesse la sporcizia e le infiltrazioni. Le segnalazioni che con l’Ufficio Casa abbiamo inoltrato ad ARTE non si contano, lo scorso anno abbiamo fatto un sopralluogo molto approfondito anche con la dirigenza della manutenzione dell’Ente Regionale per concordare la disinfestazione delle zanzare, la sistemazione di aree comuni e il lavoro sulle fognature, intasate dall’utilizzo improprio degli abitanti. E nel tempo abbiamo continuato ad essere nel complesso abitativo, per mostrare aree commerciali ancora da affittare o più semplicemente per gli spettacoli del Teatro e la
manutenzione ordinaria dello stesso. Per non considerare i Servizi Sociali, l’Assistenza Domiciliare e la consegna pasti che costantemente opera nella zona.
Sfido a trovare qualsiasi altra Amministrazione che mette in campo così tante azioni e risorse per sostenere un’area così complessa e problematica e portare avanti con tanta determinazione la riqualificazione delle aree di propria competenza del quartiere. Chiedo un impegno di tutti, non solo del Comune di Sestri Levante come avvenuto fino ad oggi, per mobilitare ARTE e Regione Liguria a risolvere la situazione di degrado delle case di edilizia residenziale pubblica qui e altrove in Liguria. Ben vengano gli interventi della parte amministrativa e politica, ma se sono competenti e costruttivi e non strumentali ad attaccare una parte politica. Di questo le persone non hanno mai avuto bisogno”.
lavagnina goggle earth

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>