Published On: Sab, Gen 25th, 2014

Casette Rosse: il M5S incontra il Consorzio Tassano

casette rosseSESTRI LEVANTE. Una determinazione dirigenziale che fissa 40 mila euro a trimestre, quindi 160mila euro l’anno, per la gestione del Centro casette rosse. Ha tenuto banco, negli scorsi giorni, la polemica sollevata dai consiglieri dei gruppi di minoranza del Movimento 5 stelle e di Futuro per Sestri: “E’ positivo che sia stato creato un luogo di aggregazione in questa zona periferica, è uno spazio funzionale che propone molte attività, ma pochi sono a conosenza di ciò che viene fatto in questi locali; siamo perplessi circa il modo in cui il Centro viene tenuto in vita – spiega il consigliere M5S Martino Tassano -. 160mila euro l’anno ci sembrano troppi di questi tempi, forse sarebbe il caso di valutare altre forme di gestione, meno onerose per i cittadini, magari interpellando anche altre associazioni cittadine”. Prontamente è arrivata la risposta dell’assessore alle politiche sociali Lucia Pinasco: “Non si tratta di 160mila euro annui, ma di una cifra di gran lunga inferiore, che corrisponde all’affidamento di un servizio socio-educativo – spiega Pinasco -. Gli operatori che ci lavorano seguono i ragazzi segnalati dai servizi sociali, quelli bisognosi di studio assistito, le associazioni che usufruiscono degli spazi e tutti gli utenti del centro di aggregazione, tutti servizi fondamentali, che hanno un costo”.

tassano e muzioCome avevano preannunciato, ieri i Consiglieri M5S hanno incontrato i dirigenti del Consorzio Tassano. “Si e’ parlato di “Casette Rosse”, delle attività che vengono svolte e dei suoi costi di gestione. abbiamo comunicato che, alla fine di questo trimestre, verrà consegnato e discusso inl Consiglio Comunale un documento avente oggetto il centro di aggregazione e l’impiego di tale struttura, con le eventuali dovute critiche, proposte o lodi relative al suo sistema gestionale. Segnaliamo già da ora che l’utilizzo della sala prove e’ a pagamento, quindi i giovani e meno giovani intenzionati a usufruire di tale spazio, sono obbligati a pagare tramite bollettino postale, intestato al Comune. Troviamo questa cosa surreale, in quanto a fronte dell’impegno da parte del Consorzio per la messa a disposizione e utilizzo di tale spazio, (come scritto nel preventivo dettagliato d’offerta economica) quest’ultimo deve rimanere d’accesso gratuito, vista anche la mancanza di personale con requisiti professionali tecnico/musicali che assiste in caso di necessita’ gli utilizzatori dell’impianto. Con questo, a seguito della richiesta d’incontro avanzata dai dirigenti del Consorzio Tassano, la riunione svoltasi odiernamente viene valutata positiva e costruttiva da parte dei consiglieri M5S di Sestri Levante”.

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Roberto ha detto:

    E’ con i …servizi …Sociali!!!!??? elargiti a piene mani, alla faccia dei contribuenti tartassati ; che … poi … si raccolgono i voti

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>