Published On: Gio, Feb 21st, 2013

Caso Aimeri, interviene la Lega: “i soldi di Rapallo restino in città”. Iantorno: “Soluzione già ipotizzata”

spazzatura raccolta differenziata rapalloRAPALLO. L’azienda assicura di aver versato gli stipendi ai lavoratori, i vertici nazionali della ditta, guidati dal presidente Giovanni Roggero, sono in viaggio, destinazione Rapallo, per incontrare i Sindaci delle località servite dalla società del Gruppo Biancamano s.p.a. Aimeri Ambiente, i lavoratori minacciano sciopero ad oltranza finché non riusciranno a verificare l’avvenuto accredito degli emolumenti e la polemica sul servizio di raccolta rifiuti non accenna a placarsi.

“Una situazione allucinante – scrive il direttivo della Lega Nord rapallese – che speriamo abbia una rapida e duratura soluzione. In primo luogo si crea ansia e insicurezza nei confronti di chi tutto il mese lavora e tiene pulita la nostra città con l’incognita di percepire o meno lo stipendio. In secondo luogo la protesta e l’eventuale sciopero, del tutto legittimo, mettono a rischio la pulizia della città di fatto creando un disservizio ai cittadini che regolarmente hanno pagato per la raccolta e lo smaltimento degli stessi”.

“L’assurdità è che il nostro Comune non ha contenziosi e versa regolarmente le somme dovute ad Aimeri; per contro diversi comuni, essenzialmente del sud, non le versano, o le versano con tale ritardo da non permettere all’azienda di saldare i debiti con i propri dipendenti” – prosegue in una nota il direttivo.

Il suggerimento proposto dalla Lega per risolvere incisivamente la problematica è che i soldi versati dal Comune di Rapallo restino in loco vincolati al pagamento di personale, mezzi, subappaltatori e carburante. Una soluzione già ideata dall’Amministrazione, come riferisce telefonicamente l’Assessore Iantorno, e che sarà al centro del tavolo di confronto odierno con il presidente Roggero.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>