Published On: Mer, Feb 20th, 2013

Cerchi interviene su sicurezza scuole. Si accumulano le interpellanze, a marzo il Consiglio

Scuole Antola - RapalloRAPALLO. Sono più di 850 gli edifici scolastici presenti in Liguria, il 45% dei quali di costruzione antecedente al 1960. 65 risalgono al 1800 e 25 risultano addirittura più antichi. Delle 850 scuole liguri oltre 700 sono di competenza comunale: su 235 Comuni 187 hanno edifici scolastici sul proprio territorio. Questi i dati diramati nei giorni scorsi dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni d’Italia) Liguria che sottolinea come garantire la sicurezza di questi edifici sia una delle principali responsabilità delle amministrazioni comunali che dovrebbero badare in particolar modo all’adeguamento antincendio dei plessi.

“Le nostre scuole sono tutte certificate a norma di legge?” si domanda Antonella Cerchi, capogruppo consigliare de Il centrosinistra di Rapallo – Partito Democratico, e chiede all’Amministrazione cittadina con quali priorità siano stati messi a bilancio i fondi necessari ad assicurare la messa a norma delle scuole di rapallesi.

”Le scuole presenti in città , tranne la “Rainusso” evidenziano la necessità di adeguamenti in merito ai mutamenti di normativa di sicurezza – rispondeva alcuni mesi fa l’Assessore all’edilizia scolastica Paola Tassara – intervenuti e che da tempo attendono almeno una presa di coscienza sullo stato in cui si trovano”. “Per quale motivo – prosegue Cerchi – nel piano delle Opere Triennali, già da quest’anno 2013 e non a partire dal 2014 non s’intende intervenire sulle opere di sicurezza, ancor prima della ritinteggiatura e altre cose, si importanti, ma secondarie rispetto alla sicurezza?”.

In realtà, riferiva il Sindaco Costa ai genitori degli studenti delle scuole Antola e Da Vigo accorsi in Comune dopo l’ultimo fenomeno di vibrazione percepito nel plesso scolastico “nel piano triennale delle opere abbiamo previsto per il 2013  ben 348.000 Euro per la ristrutturazione delle Antola, più ulteriori 150.ooo Euro che dovrebbero arrivare dal Ministero per adeguamenti alla recente normativa antisismica”. Nello stesso piano, approvato a novembre dal Consiglio comunale, figurano per il 2014 altri 473.000,00 Euro destinati alla manutenzione straordinaria del complesso scolastico e Circolo Didattico “Marconi”, ed ulteriori 356.438,74 Euro per la realizzazione di impianti fotovoltaici presso le scuole elementari Pascoli, Marconi, scuola materna S.Anna e Nido per il 2015.

Superan la decina le interpellanze presentate dall’opposizione che giacciono in attesa di una replica e ancora non s’intravede l’ombra di convocazione del prossimo Consiglio comunale (l’ultima seduta risale al 20 dicembre 2012). “Risponderemo a tutti – assicura il Sindaco Costa – Stiamo predisponendo alcuni regolamenti che intendiamo sottoporre al più presto all’attenzione del Consiglio  poi provvederemo a convocare la seduta entro la fine di marzo”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>