Published On: Mer, Mar 7th, 2012

“Charles Dickens a Genova”, conferenza a Palazzo Fascie


In vista della dinamizzazione come centro culturale cittadino di Palazzo Fascie, in cui si è avviata la realizzazione dei nuovi spazi museali, proseguono i “venerdì letterari” presso la Sala Bo di Palazzo Fascie.

Venerdì 9 marzo alle ore 16 è prevista una relazione del prof. Massimo Bacigalupo, docente di letteratura americana all’Università di Genova, sul tema “Charles Dickens a Genova”.
Il famoso scrittore inglese, nato esattamente 200 anni fa, soggiornò infatti nel capoluogo ligure per quasi un anno, trovando tra l’altro spunto per il racconto “Le campane”.

Charles Dickens è un autore di successo da secoli. Già considerato a torto come “autore per l’infanzia” fino agli anni ’70 del ‘900, ha poi trovato una nuova eco con Il circolo Pickwick, testo che in effetti continua a dimostrare una modernità notevole.
Dopo il grande successo del film Oliver Twist, tratto da una delle sue opere più conosciute, in occasione del bicentenario delle nascita a Londra è tutto un fiorire di produzioni cinetelevisive.
–  Helena Bonham Carter e Gillian Anderson, gireranno Grandi speranze.
– Bonham Carter apparirà in un film diretto da Mike Newell e basato su una sceneggiatura di David Nicholls.
– Sky riadatta Oliver Twist con un noir firmato dalla scrittrice noir Martina Cole. Si parla di youth gangs di oggi. La serie sarà chiamata Twisted e sarà girata in 3D.
– Altri film sono previsti. Nel sito www.dickens2012.org il comitato per le celebrazioni raccoglie i dati di tutte le iniziative nel Regno Unito.

Massimo Bacigalupo ha studiato a Roma e a New York, è stato autore di film sperimentali negli anni 1960-70, quindi si è dedicato agli studi letterari. Insegna letteratura americana presso la Facoltà di lingue dell’Università di Genova. Si è occupato soprattutto di poesia inglese e americana fra ‘800 e ‘900. Il suo saggio L’ultimo Pound (1981) ha vinto il Premio Viareggio Saggistica Opera Prima, la sua traduzione di Il preludio di William Wordsworth (1990) il Premio Città di Monselice. Ha curato nuove edizioni italiane di Herman Melville (Opere, 1991), Emily Dickinson (Poesie, 1995), T.S. Eliot (Poesie 1905-1920, 1995), Wallace Stevens (Il mondo come meditazione, 1998), Robert Frost, Seamus Heaney e altri. È stato research fellow di università inglesi, statunitensi, giapponesi, indiane, e in Irlanda della Yeats Summer School di Sligo. Al viaggio letterario ha dedicato il volume Grotta Byron. Luoghi e libri (2001). Amico in gioventù di Ezra Pound, ha di lui tradotto Omaggio a Sesto Properzio (1998) e nel centenario della nascita ha raccolto il volume di testimonianze Ezra Pound – un poeta a Rapallo (1985). Suoi saggi sono inclusi nei volumi Modernismo/Modernismi (Principato, 1991), Storia della civiltà letteraria inglese (Utet, 1996), Gli inglesi in Italia (Scheiwiller, 1998), The Cambridge Companion to Ezra Pound (CUP, 1999), L’oggetto libro 1999 (Bonnard, 2000). Fa parte dei comitati di redazione delle riviste Poesia (Milano), Paideuma (Orono, Maine), Leviathan (New York), Semicerchio (Firenze) e collabora a Il Secolo XIX, L’Indice e altri periodici. Vive a Rapallo.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>