Published On: Ven, Dic 2nd, 2016

Chiavari contro la pena di morte: incontro con SueZann Bosler

Il Comune di Chiavari e la Comunità di Sant’Egidio invitano all’incontro con SueZann Bosler, che si terrà domenica 4 dicembre alle 17.30 nella Sala convegni Ghio-Schiffini della Società Economica di Chiavari, in via Ravaschieri 15.

La relatrice dell’incontro porta avanti l’impegno contro la pena capitale da quando, il 22 dicembre 1986, fu aggredita insieme al padre, il pastore protestante Billy Bosler, da uno sconosciuto. Il padre fu colpito 24 volte mentre lei venne pugnalata alla schiena nel tentativo di soccorrerlo, e poi lasciata a terra. Si salvò fingendosi morta. Il reverendo Bosler era sempre stato contrario alla pena capitale; una sera, durante una discussione con la figlia, al riguardo disse: “Se anche mi dovesse capitare di essere ucciso, non vorrei che il mio assassino fosse messo a morte”.

Nel nome di suo padre SueZann chiese ai giurati di risparmiare la vita dell’assassino, James Bernard Campbell, e per questo si è impegnata, per più di 12 anni, durante il lungo processo sull’omicidio. Le sue posizioni, anche processuali, di opposizione totale alla pena capitale, provocarono un contrasto aperto con i procuratori e i giudici della Florida, che arrivarono a minacciarla di incriminazione per oltraggio alla corte se avesse ancora insistito con i giurati che stavano considerando il destino di Campbell. Il 13 giugno 1996 i suoi sforzi sono stati coronati dal successo e la sentenza è stata commutata in ergastolo. Nel 1997 ha fondato con altre persone familiari delle vittime, l’associazione “Journey of Hope”, attiva contro la pena capitale e per la sua commutazione in ergastolo senza condizionale. Oggi viaggia per il mondo per parlare della propria esperienza, insieme a quella di altri amici che, come lei, hanno trovato pace cominciando da sé, con il perdono.

Moderatrice dell’incontro sarà Simona Merlo, rappresentante della Comunità di Sant’Egidio, ricercatrice di Storia Contemporanea all’Università degli Studi Roma Tre, già docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

L’evento ha ricevuto il patrocinio della Diocesi di Chiavari, della Società Economica e dell’Unione Europea.
loc-suezan_bosler