Published On: Sab, Gen 4th, 2014

Chiude il centro di assistenza SITE di Carasco

Il 4 febbraio chiuderà il centro di assistenza tecnica Site di Carasco, che è dotato di un ampio capannone e ha una decina di dipendenti (il responsabile della sede è Carlo Troia).
La SITE si occupa soprattutto di gestione delle reti di telefonia e internet (Telecom e non), inclusi cavi, pali, ripetitori, ed è un’azienda con 1200 dipendenti, che in Liguria aveva finora tre sedi (La Spezia, Carasco e Serra Riccò).
I dipendenti -tranne alcuni- (che avrebbero attivato la procedura di cassa integrazione e mobilità per loro scelta) dovrebbero essere riassorbiti dalle due sedi di Genova, mantenendo come area di lavoro prevalente quella del Tigullio.

Spiega Carlo Troia: “Il problema consiste essenzialmente nella riduzione dei costi. Un capannone industriale è un impegno finanziario annuo molto alto. Inoltre la Liguria ha una enorme differenza da regioni come l’Emilia o la Toscana: i pali e i ripetitori non si trovano in pianura ma su montagne quasi sempre di difficile accesso. Per questo motivo in Liguria la manutenzione costa molto di più che in Emilia, anche se poi Telecom e altri utenti a noi pagano le stesse cifre pagate in Emilia“.

site

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>