Published On: Mer, Nov 4th, 2015

Coco Chanel a Santa Margherita ligure. Un concerto in bilico tra Bach e Satie

Coco Chanel: artista, imprenditrice, stilista – Una donna all’avanguardia nel segno del fascino femminile

Raffaella Saponaro, insegnante, scrittrice e saggista – sabato 7 novembre, ore 16.00

Lirica in Salotto: Dammi un cinque…

Tredici autori e un numero in comune
Laura Peccenini e Graziella Scovazzo, soprano; Stefano Madeddu, baritono; Claudio Ivaldi, tenore; Paolo Vigo, pianoforte. Presenta Giovanni Lorenzon. In collaborazione con Coro Lirico Quadrivium di Genova

domenica 8 novembre, ore 16.00 Spazio Aperto di Via dell’Arco, Santa Margherita Ligure

Coco Chanel – sabato 7
Nel ‘900 si sviluppò un nuovo modello femminile, di una donna dinamica che lavorava e che non poteva più essere schiava dell’abbigliamento costrittivo della Belle Époque: a rappresentarlo fu una ragazza nata in un ospizio dei poveri il 19 agosto 1883, Gabrielle Bonheure Chanel.

La prof.a Raffaella Saponaro ha ricostruito la sua vita affascinante, dalle umili origini alla morte avvenuta il 10 gennaio 1971 in una stanza spoglia dell’Hôtel Ritz, all’età di 87 anni, perché nonostante le enormi ricchezze non volle mai comperare una casa grande.

Chanel imparò a cucire dalle suore di Notre Dame, lavorò come commessa ed ebbe un’esperienza di cantante, della quale mantenne il soprannome di Coco. Seguì il “decollo”. Coco Chanel non fu solo una grande artista, fu anche una donna all’avanguardia per l’epoca in cui viveva, imprenditrice di se stessa e pronta a sfatare alcuni miti maschilisti sulla figura femminile: è sua l’introduzione del pantalone come capo d’abbigliamento femminile, ancora un tabù per l’epoca.

Lo stile di Chanel si rifaceva alla vita delle persone che la circondavano, per dare all’abbigliamento quella praticità che bustini, corsetti e impalcature per cappelli della Belle Époque avevano fatto dimenticare.

Un pomeriggio a “Spazio Aperto” dedicato alla celebre stilista francese che con la sua opera rivoluzionò il concetto di femminilità e si impose come figura fondamentale del fashion design e della cultura popolare del XX secolo.

Satie e Bach? – domenica 8
Qual è il filo che lega autori come Johann Sebastian Bach o Georg Friedrich Händel con Ernesto De Curtis e Erik Satie, separati da duecento anni di storia?

Per scoprirlo è sufficiente assistere alla rassegna Lirica in Salotto dell’Associazione “Spazio Aperto di Via dell’Arco”, che ospita il Coro Lirico Quadrivium di Genova. Sono proposti brani, celebri e non, composti da Vincenzo Bellini, Alessandro Scarlatti, Eduardo Di Capua, Johann Strauss, Maurice Ravel e tanti altri.

Il Coro, formato da giovani cantanti, amanti della musica e professionisti di consolidata esperienza maturata nel corso di anni di attività in importanti realtà musicali dentro e fuori Regione, in ambito lirico/teatrale e nella musica sacra, è diretto dal Maestro titolare Giovanni Battista Bergamo, docente di Accompagnamento Pianistico presso il Conservatorio di Alessandria e apprezzato Direttore d’orchestra e Direttore di coro.

Entrambi gli incontri hanno il patrocinio del Comune di Santa Margherita. Appuntamento sabato 7 e domenica 8 novembre alle ore 16.00, in via dell’Arco 38 a Santa Margherita Ligure. L’ingresso, come per tutte le iniziative dell’Associazione “Spazio Aperto”, è libero e gratuito.
bach

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>