Published On: Lun, Feb 24th, 2014

Commercianti: attenzione alla truffa del corriere espresso

Il CIV Chiavari informa i commercianti di Chiavari e di tutto il Tigullio su una truffa che è avvenuta a Chiavari, e che si potrebbe ripetere. Nel caso, opportuno chiamare il 112 o il 113, senza farsi accorgere.
La truffa riguarda le spedizioni di  prodotti e/o articoli tramite  corriere e ha le seguenti modalità:

  • UN CORRIERE ( “vero” ) CONSEGNA AD UN NEGOZIO I COLLI di un ordinativo di prodotti e/o articoli
  • POCHI MINUTI DOPO, il titolare del negozio  riceve una telefonata da persona, che si qualifica come dipendente dell’azienda di spedizione, e viene informato  che la consegna, purtroppo è incompleta o errata e preannuncia  che farà ripassare il proprio operatore
  • CONTESTUALMENTE SI PRESENTA IN NEGOZIO UN FATTORINO, con divisa dell’azienda di spedizioni, che inscena un battibecco al telefono con il suo presunto collega in merito all’opportunità di ritirare i colli o meno,  e infine si accorda per il ritiro
  • IL TITOLARE DEL NEGOZIO RICONSEGNA I COLLI, facendo annotare la restituzione sul tagliando originale che gli aveva lasciato il precedente corriere…
  • A DISTANZA DI QUALCHE GIORNO, IL TITOLARE DELL’AZIENDA SOLLECITA ALL’ AZIENDA DI SPEDIZIONI LA RICONSEGNA della merce ma, quest’ultima,   conferma che la merce è stata consegna regolarmentemai ritirata e coloro che ne hanno effettuato il ritiro,  non    sono loro incaricati.

TRATTANDOSI DI UNO SCHEMA DI TRUFFA RICORRENTE, SI RACCOMANDA

DI PRESTARE MOLTA ATTENZIONE AL MOMENTO DELLA CONSEGNA DELLA MERCE

 e alle persone che casualmente sono presenti nell’azienda.

carabinieri Nucleo_radiomobile

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>