Published On: Mar, Set 17th, 2013

Comune di Chiavari, il presidente del Consiglio Giardini denuncerà il Sindaco?

Si rende sempre più necessario e urgente aprire un tavolo di discussione tra i rappresentanti politici del Comune di Chiavari.Le polemiche sono benvenute, purché si basino su un confronto tra le opzioni migliori. Viceversa si rischia di finire come in questo nostro articolo. Alcuni autorevoli rappresentanti di maggioranza e opposizione hanno già dato il loro appoggio all’iniziativa lanciata da Tigullio News ieri.

Intanto il presidente del consiglio Giovanni Giardini (proveniente dal Pdl come il Sindaco) ha comunicato la “decisione di avviare” una denuncia penale aggravata per diffamazione contro il Sindaco Levaggi. Si tratta di una “pre” decisione, che si spera venga ritirata. Servirebbe a poco, tanto meno alla città. La querela per diffamazione “riguarderà apprezzamenti molto pesanti sulla mia persona avvenuti tramite stampa e on-line”.

 

L’attuale Presidente del Consiglio comunale verificherà anche se ci sono i requisiti di urgenza per la richiesta di revoca avviata nei suoi confronti dall’Amministrazione. L’architetto Giardini si dichiara infatti “super partes”.

finito di litigare

Displaying 4 Comments
Have Your Say
  1. luigi ha detto:

    E’ arrivata la risposta al quesito che il M5s, assieme all’arch. Giardini hanno richiesto al presidente dell’ordine degli architetti Raineri, sulla perizia della Fara ?
    Sarebbe utile pubblicarlo.
    Può farne richiesta il menabò a uno dei richiedenti (M5s o Giardina) ?
    Grazie

  2. Roberto ha detto:

    Rimpiangerete il più grande sindaco della storia di Chiavari. VITTORIO AGOSTINO

  3. Alessandro L. ha detto:

    Personalmente mi auguro che l’Arch. Giardini non si pieghi all’incapacità di questa Giunta accozzaglia.. alla faccia del “bon ton” se ha i margini per porre denunce vada avanti..

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>