Published On: Ven, Nov 22nd, 2013

Comune di Sestri: Presentato il Bilancio 2013, discusso stasera in Consiglio

Presentato questa mattina a Sestri Levante il Bilancio di “previsione” 2013. In realtà si tratta di un Bilancio consuntivo, dovuto ai ritardi legati all’Odissea dell’IMU, cui a Sestri si è aggiunto il cambio di Amministrazione dovuto alle elezioni. La Giunta sottolinea che si tratta di un Bilancio equilibrato, le cui negatività è rappresentata dal nefasto prelievo forzoso, diminuito per fortuna di quasi un milione, che era già stato accantonato.

Il quadro del Bilancio comunque presenta
16.835.708 euro di ENTRATE Tributarie
2.565.681 euro di contributi e trasferimenti dallo Stato o dalla Regione.
5.956.875 di Entrate extratributarie
2.474.000 derivanti da alienazioni, trasferimenti di capitale o riscossione di crediti.
TOTALE ENTRATE 27.832.265 euro da sommare all’accensione di prestiti ed erogazione servizi per conto di terzi
TOTALE COMPLESSIVO 32.623.949 euro

SPESE
Spese correnti 24.456.127
Spese in conto capitale 3.432.756
Totale spese 27.888.884
Spese per rimborso prestiti 1.476.644
Spese per servizi per conto terzi  3.258.420
TOTALE COMPLESSIVO USCITE 32.623.949 euro

Il sindaco Valentina Ghio con il Vice Sindaco Pietro Gianelli e l’Assessore ai Lavori Pubblici Giorgio Calabro’, presentano le linee guida del bilancio 2013 del Comune di Sestri Levante, che oggi approderanno in Consiglio Comunale.

Si tratta di un bilancio di previsione “anomalo”, sia perché questa amministrazione ha potuto orientare il bilancio dal mese di luglio entrata in carica, sia perché il governo ha allungato i tempi per la sua approvazione al 30 novembre, vista la mancanza di indicazioni fondamentali per la redazione stessa: a settembre non sapevamo ancora se e in che dimensioni sarebbe stata chiesta l’IMU, quali decisioni erano state assunte in merito alla applicazione della Tares e fino a fine ottobre non c’era nessuna notizia certa sulla quantificazione del “Fondo di solidarietà comunale” che doveva essere pubblicato entro il 15 maggio scorso e che solo da pochi giorni ha cominciato a far capolino sul web.
Nonostante il quadro particolarmente incerto e difficile, grazie al lavoro dell’intera maggioranza e degli uffici comunali, siamo riusciti a raggiungere importanti obiettivi strategici, che possiamo individuare in questi punti:
– più risorse al sociale, all’ambiente, alle manutenzioni
– nessun aumento su IMU (che e’ stata ridotta), IRPEF e tariffe
– bilancio in equilibrio e sostanziosa riduzione delle spese del personale.
– investimenti mirati per manutenzioni straordinarie, assetto del territorio e frazioni.

Più risorse al sociale e nessun aumento su tariffe, IMU e IRPEF
Primo obiettivo, è stato quello di fare passi avanti sul sociale. Siamo conviti che soprattutto durante la crisi, con l’aumento dei bisogni, i servizi alle persone debbano essere mantenuti e potenziati. Per questo, il Comune ha aumentato le risorse per il sociale per l’anno in corso, con mezzi propri, assicurando il mantenimento di una rete di protezione sociale oggi ancor più necessaria rispetto al passato: in particolare potenziando il sostegno alle famiglie in difficoltà (bando affitto, riduzioni per soggetti penalizzati dalla crisi, bando di sostegno all’abitare per prevenire morosità…solo per fare alcuni esempi).
Secondo obiettivo: l’equità fiscale. L’elemento centrale del bilancio di previsione per l’anno in corso è rappresentato dal fatto che la pressione fiscale locale è rimasta sostanzialmente invariata.
Infatti, all’inizio dell’anno in corso, il Comune di Sestri ha deliberato la riduzione di molte aliquote IMU (Attività commerciali, artigianali, alberghi, uffici, prima casa, comodato d’uso a parenti, affitto prima casa) rispetto all’anno precedente. Ora siamo in attesa di sapere cosa deciderà il Governo sulle sorti della seconda rata IMU relativa all’abitazione principale.

Per quanto riguarda la TARES, quest’anno abbiamo elaborato una sistema di tariffazione che ci ha consentito di avere le tariffe con i minori aumenti tra quelli del comprensorio, accompagnata da una serie di agevolazioni sostanziali sia per le imprese che per le famiglie. Il vero cambiamento lo avremo nel 2014 con l’arrivo di una nuova forma di tassazione e a seguito di una diversa gestione del ciclo dei rifiuti: sarà quella l’occasione per costruire un percorso virtuoso di concertazione sulle scelte realmente innovative da compiere.
Nessun aumento è stato previsto neppure per l’Addizionale Irpef Comunale, né sono state aumentate le tariffe per i servizi erogati dal Comune (mense, trasporti, assistenza..), fatti salvi alcuni adeguamenti Istat obbligatori per legge.
Infine, grande attenzione è stata data alla lotta all’evasione del pagamento di tasse ed imposte, priorità non solo amministrativa, ma prima ancora etica e morale.

Una pessima sorpresa per i Comuni: il prelievo forzoso dello Stato.
Con l’abrogazione dell’Imu il fondo sperimentale di riequilibrio viene cancellato e sostituito con il “fondo di solidarietà comunale”. Con un Decreto in corso di pubblicazione sono stati stabiliti i criteri di formazione e di riparto per l’anno in corso. È evidente che questa notizia data a Novembre, comporta gravi problemi per tutti i Comuni, che si trovano costretti ad intervenire per coprire gli esborsi verso lo Stato.
In queste settimane abbiamo attivato una serie di iniziative con gli altri Comuni del Tigullio, perché le dimensioni del prelievo per i comuni del Tigullio è abnorme, rispetto ad altre realtà, e per tentare di ridurre il prelievo forzoso da parte dello Stato.
In base a tali anticipazioni lo Stato chiede al Comune di contribuire ad alimentare il Fondo di solidarietà comunale per un importo di € 3.055.830.
Una somma in parte compensata dal fatto che il Comune di Sestri Levante – per via delle sua aliquote IMU particolarmente basse – riceve una somma di ritorno dallo Stato di € 819.729: alla fine il Comune dovrà restituire allo Stato € 2.236.101.
Il Comune aveva accantonato – ipotizzando per eccesso sulla base del mancato gettito IMU sulla prima casa- la cifra di 950.000. Ora ne chiedono 2.300.000.
La comunicazione di tali dati ad inizio novembre, a bilancio già approvato dalla Giunta e pronto per la presentazione al Consiglio, ci ha indotto ad una correzione del bilancio, procedendo a presentare un emendamento di assestamento così articolato:
– per € 816.351,99 attraverso l’accertamento di maggiori entrate derivanti soprattutto da recuperi di tributi o entrate patrimoniali di anni arretrati;
– per € 250.000 utilizzando parte di avanzo di amministrazione dell’anno precedente ancora disponibile;

per i restanti € 204.400,00 operando all’osso un’attenta “spending review” locale , mirata a ridurre le voci di spesa corrente ad oggi non ancora impegnate.
Si tratta di uno sforzo straordinario da parte del Comune per reperire le risorse senza aumentare l’imposizione fiscale a carico dei cittadini.

Conti in ordine, meno spese per il personale, avviata la spending review
Il Comune di Sestri Levante si conferma ben all’interno dei criteri del patto di stabilità interno, sempre più stringenti. Inoltre, per via della gestione oculata dei suoi conti, ha potuto accedere ai benefici del Patto Orizzontale Incentivato della Regione Liguria, che ha riconosciuto al Comune 1.800.000 € di spazi finanziari.

Il dato della spesa corrente , che ad una prima lettura sembra molto elevato rispetto allo scorso anno, invece è “falsato” dal fatto che ben 3.055.829 sui 4 milioni di aumento sono destinati al Fondo di Solidarietà previsto dal Governo.
Inoltre, tra le spese straordinarie ci sono gli oltre 100.000 euro per l’organizzazione delle elezioni amministrative comunali, per cui l’incremento reale è di soli 907.839 € (4.077.010 – 3.169.231) per una percentuale di incremento del 4,5% che si giustifica in aumenti dei costi del tutto fisiologici e in interventi mirati: gran parte dell’aumento è derivante dall’aumento dell’IVA e dalla crescita della bolletta energetica. Gli interventi che hanno portato ad un incremento della spesa corrente sono stati rivolti a:
– manutenzioni (intervento sulle scuole di Pila e sulle palestre delle scuole medie, interventi per il campo sportivo Sivori, interventi per il centro Sociale anziani di via XX settembre)
– interventi per l’ambiente (maggiori interventi per la pulizia della città e delle le spiagge, per incremento manutenzione ordinaria pulizia dei canali).
– nuove misure per il sociale (maggiori servizi alla persona e nuovo bando per l’abitare).
Per quanto riguarda il personale, la spesa è diminuita, rispetto al 2012: è in corso da tempo il percorso di riduzione delle posizioni dirigenziali e di razionalizzazione del personale. Per rafforzare questa tendenza è in agenda una riorganizzazione che prevede la reinternalizzazione di alcune attività e funzioni strategiche e l’incremento di produttività.
Per individuare margini di riduzione della spesa corrente, la Giunta ha avviato un percorso per la spending review comunale, per razionalizzare e contenere le spese di funzionamento. Con atto di Giunta numero 153 del 28 ottobre 2013 “Razionalizzazione e contenimento di alcune spese di funzionamento. Atto di indirizzo” si prevede la costituzione quanto prima un gruppo di lavoro volto a conseguire tutte le possibili economie di spesa in particolare sulle utenze idriche, elettriche, gas, telefonia, consumi di carburante ed utilizzo del parco automezzi, nonché la praticabilità della centralizzazione degli acquisti.
Infine, per quanto riguarda le società partecipate:
Stella Polare SPA, si conferma un’eccellenza nella gestione della nostra Residenza Protetta, e mantiene i propri bilanci in utile fornendo servizi di grande qualità.
Per Fondazione Mediaterraneo, l’Amministrazione Comunale ha deciso di avviare il percorso di liquidazione della Fondazione e di tornare a gestire direttamente il locali del Complesso dell’Annunziata con un progetto di rilancio già avviato, prevedendo a bilancio le risorse necessarie per iniziare a risolvere aspetti di manutenzione straordinaria della struttura. Le perdite della Fondazione comunque sono di 50.000 euro, di cui 40.000 sono per accantonamenti per crediti non esigibili.

I primi investimenti: manutenzioni, assetto del territorio, frazioni
Il nostro obiettivo è stato quello di un piano di investimenti mirati, realistici e tutti realizzabili per l’anno, privilegiando ”assetto del territorio e le frazioni come indicato nel Programma di mandato:

– l’assetto idrogeologico del territorio
– manutenzioni e miglioramento della rete delle acque bianche
– interventi per le frazioni
– interventi per la viabilità, la sicurezza e l’accesso
Siamo riusciti a programmare investimenti, integralmente finanziati, per una spesa di € 3.432.756 che sale ad € 4.092.756 grazie a due investimenti privati per € 660.000 (piscina e campo sintetico di Via Lombardia).
Nel complesso, seppure nelle grandissime difficoltà in cui i Comuni si stanno trovando per chiudere i propri bilanci, anche a causa del prelievo forzoso e dell’incertezza normativa, possiamo affermare di essere riusciti a mantenere i conti in ordine senza aumentare la pressione fiscale, a rafforzare le risorse per il sociale, e a svolgere tutta una serie di servizi per l’ambiente, per la cura della città e del territorio, per le frazioni in maniera equilibrata

                            INVESTIMENTI

Riepilogo Opere Pubbliche il cui importo supera Euro 100.000
– Lavori di riqualificazione di Villa Rovereto Euro 180.000
– Manutenzione straordinaria Reti Bianche Euro 215.000
– Realizzazione nuovi loculi Euro 120.000
– Sistemazione movimento franoso Villa Rocche Euro 300.000 (di cui 210.000 contributo della Regione)

– Lavori di consolidamento strada delle Gallerie di Moneglia Euro 575.000  – L’intervento totale ammonta a Euro 840.500
di cui Euro 575.000 bilancio 2013 + Euro 160.000 bilancio 2012 + Euro 105.500 (già spesi) per intervento di somma urgenza effettuato nel 2011. Il Contributo regionale è di 560.000 euro.

– Opere di miglioramento della funzionalità del complesso natatorio comunale e riqualificazione area esterna. Euro 500.000 (*) (*) – + Euro 30.745,99 (fondi Comunali esercizio precedente)
L’importo di Euro 500.000 risulta così suddiviso:
Euro 444.814,90 (mutuo della On sport con fideiussione del Comune) + Euro 55.185,10 (fondi On Sport).
Nota Bene: la fidejussione del Comune sarà condizionata da una lettura della situazione debitoria della società On Sport.
Gli interventi sono: due terrazzamenti disposti a solarium; Piscina nuova per bambini esterna; Piscina esterna col fondo rialzato per permettere migliori performances per alcuni sport (sempre però in regola col Coni).
Col nuovo accesso da via Baden Powell, l’accesso attuale diventerà un viale parte del parco urbano.

– Lavori di rifacimento manto campo sintetico Simone Canepa in Via Lombardia Euro 160.000 (***)
(***) – Fondi privati (il campo e la struttura sono a fine convenzione col Comune, pertanto l’opera può essere realizzata da un eventuale subentrante (anche se a parità di offerta, il precedente soggetto ha prelazione).
– Ristrutturazione immobile in loc. Loto da adibirsi a edilizia residenziale pubblica Euro 278.990,16. Totale Euro 2.328.990,16 (OO.PP esercizio 2013 d’importo superiore a Euro 100.000)
Il piano delle OO.PP prevede altri interventi il cui importo è inferiore a Euro 100.000 per un totale di Euro 1.763.766,36

Alcune delle opere facenti parti degli investimenti di cui Euro 1.763.766,36

Abbattimento barriere architettoniche Euro 134.900
In questo importo è compreso la realizzazione dell’Ascensore del palazzo Comunale di piazza Matteotti per una cifra preventivata di Euro 38.000. In dettaglio è previsto di procedere al rifacimento dell’impianto dell’ascensore con altro aventi dimensioni a norma legge atto a consentire l’accesso ai piani superiori alle persone portatrici di invalidità motorie.

Reti bianche – Sempre stando nella manutenzione della rete delle acque bianche questo bilancio prevede – oltre a quanto previsto nel “progetto di Euro 215.000) un’ulteriore cifra di Euro 104.000 di cui Euro 60.000 già spesi in occasione della verifica e pulizia delle condotte conseguente all’allagamento avvenuto recentemente nel centro storico e altri Euro 44.000 ancora disponibili.

Interventi vari palazzo Fascie. Euro 37.000 Con la realizzazione del museo archeologico e della città sono stati completati il piano terreno, il terzo e il quarto piano. Rimangono ancora da completare parte dei locali del secondo piano, oggi ancora al grezzo. Con questa cifra s’inizierà il completamento del secondo piano che sarà adibito a biblioteca/uffici/museo.

Euro 87.260 Opere portuali e riqualificazione spiagge di S.Anna
di cui Euro 40.000 verranno impegnate per il ripristino – mediante sottomurazione – del Pontile Adua attualmente vietato all’attracco delle barche in quanto la parte sottostante dello stesso presenta preoccupanti segnali di pericolo e di instabilità.
Con Euro 40.000 si realizzeranno a Sant’Anna alcune opere necessarie per rendere meglio fruibili e accessibili le spiagge recentemente realizzate. In particolare saranno completate le scale di accesso ( rivestimento pedate e alzate, ringhiere e protezioni, ecc); studiate nuove protezioni, per le aperture/finestre del parcheggio interrato al fine di impedire l’entrata di acqua in caso di forti mareggiate; spazzolatura pulitura stuccatura e sigillatura dei giunti di dilatazione e totale coloritura del muro del parcheggio lato fronte mare. Altre opere minori e di dettaglio.

Realizzazione nuovo magazzino e deposito a Villa Tassani. (€. 30.000,00 + €.5.000,00)
L’intervento si propone di realizzare un nuovo volume interrato sotto il giardino circostante il Circolo Ricreativo. Unitamente a questo lavoro si provvederà anche a redigere una progettazione generale per la riqualificazione del centro storico del borgo, prevedendo anche nuove canalizzazione delle acque bianche, l’ interramento delle linee elettriche aeree e nuove pavimentazioni dei vicoli.

Intervento di riqualificazione Borgo Renà. Euro 20.000
Detto importo sarà impegnato per risolvere alcune “emergenze”. In particolare si dovrà procedere alla rimozione della bancala, al risanamento muraglione con riprese di intonaco, nuovo punto luce, rimozione vano contatori e demolizione murettino esistente, posa di idonea recinzione della platea e muretto di separazione tra spiaggia e strada.

Interventi miglioramento circolazione stradale Euro 85.006,52
Saranno eseguite le opere di completamento della nuova rotatoria “Pipaia” In particolare sistemazione a verde, impianto d’irrigazione, finiture stradali ed eventuali arredi.
Opere di completamento della rotatoria “Lapide”. In particolare sistemazione a verde con nuovo impianto irrigazione del tratto destro di Via Bo salendo dalla rotatoria verso l’autostrada.
Installazioni di telecamere sempre nella zona della Lapide. Progettazione e realizzazione di nuovo parcheggio – circa 14/16 nuovi posti auto nella aiuola della “Lapide”- a servizio dei residenti ed esercizi commerciali della zona. Contestuale spostamento della Lapide in zona più visibile.

Opere di completamento della rotatoria di piazza S. Antonio
( opera in parte finanziata da diverso tempo ma rinviata per permettere alla Società dell’Acqua di finire il potenziamento della rete idrica nella stessa zona. Per completezza di informazione quest’opera prevede la chiusura dell’attraversamento pedonale da Bocchia arretrando lo stesso rispetto alla rotatoria.

Euro 157.167 per rete fibre ottiche, telecamere videosorveglianza e controllo viabilità.
Riguarda la sicurezza della nostra città – Verrà stesa –tra l’altro – una rete di circa km. 7,5 di fibra ottica che andrà a interessare tutto il territorio comunale con particolare riferimento agli ingressi della città, agli incroci, agli edifici pubblici, ai luoghi pubblici e sarà un investimento che ci consentirà di disporre della possibilità di trasmettere dati di ogni tipo e in quantità notevole a secondo delle necessità dell’Ente nonchè d’implementare il nostro parco di telecamere (attualmente 60 telecamere) venendo a disporre di una rilevazione di assoluta eccellenza che – ai fine della sicurezza – sarà un elemento tranquillizzante per l’intera città.

Asfalti – L’importo messo a bilancio ammonta a Euro 60.000.
Si è potuto mettere a bilancio una cifra inferiore rispetto agli altri anni in quanto molti lavori di asfaltatura sono stati messi a carico delle società che fanno o stanno facendo lavori vari sulle strade. Questi interventi saranno quindi destinati alla risoluzione di problemi puntuali, con interventi da realizzare in vari tratti di viabilità, in genere con ridotte superfici di intervento.

Casa di Riposo “Le Due Palme” – Euro 100.000 – Sono previsti lavori all’impianto di condizionamento, in particolare è emersa la necessità di provvedere alla sostituzione del gruppo termico per l’intervenuti guasti al sistema di compressione del liquido frigorifero, e alcuni lavori di manutenzione dell’edificio.

Strada di S. Bernardo – Euro 40.000 – Verrà realizzato un allargamento significativo di un tratto della strada di S. Bernardo, nel tratto di ingresso alla frazione; queste risorse sono il frutto della risoluzione di un annoso contenzioso con un privato confinante, attraverso una transazione legale. Questo importo andrà a sommarsi a stanziamenti già resi disponibili e impegnati, nel corso dell’esercizio finanziario 2012. Questo renderà possibile l’esecuzione di un intervento che, complessivamente, ammonterà a Euro 95.000,00.

Interventi nei cimiteri – Euro 80.000 – Oltre al progetto di Euro 120.000 che prevedere la realizzazione di loculi in questo bilancio è inserita un’ulteriore cifra da spendere per manutenzioni straordinarie.

comune sestri

Displaying 3 Comments
Have Your Say
  1. Mykros ha detto:

    Fra le perdite, avete dimenticato di indicare l’affitto dei palazzi del Lascito Fascie a Roma, che comportavano un incasso annuo al netto delle spese di £. 400 milioni l’anno (€ 200.000 in valuta attuale), irrimediabilmente perduti per la vendita degli stabili e l’investimento del ricavato in quel pozzo senza fondo che è il Lascito Fascie.
    200 mila euro l’anno non sono molti e non risolvono i problemi di Sestri, ma tutto fa e comunque è sempre meglio un guadagno che una perdita come invece è accaduto.

  2. cippalippa ha detto:

    bilancio di previsione “anomalo” dice la Ghio….la giunta si è insediata a luglio….sbaglio o 3/6 dell’attuale giunta è li da 20 anni??
    Per la strada di renà dovreste essere in galera….se foste intervenuti alla prima crepa, il danno sarebbe stato di 100000 euro e non degli attuali 800000!! IN GALERA!!

  3. raffaella ha detto:

    siete tutti dei pagliacci venduti senza neanche piu’ vergogna

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>