Published On: Ven, Mag 23rd, 2014

Comune di Zoagli commissariato: dimissioni contro la Nichel che ricorrerà

Se Rapallo ha dei mal di pancia cosmici, anche la vicina Zoagli lacrima e piange. Dopo le clamorose dimissioni di ben 5 consiglieri di maggioranza (ratificata presso un notaio martedi scorso e comunicato oggi), l’amministrazione del Comune è da oggi decaduta ufficialmente. La dirigente della Prefettura di Genova Paola Leone reggerà il Comune per un anno.

Si parla però di un ricorso da parte della sindaca Rita Nichel. La vicenda suona alquanto strana: SE infatti la legge prescrive la decadenza di un’amministrazione  DOPO le dimissioni della metà più uno dei consiglieri, allora nel caso di Zoagli, dove i consiglieri sono 9 oltre al sindaco non avrebbe dovuto esserci un commissariamento automatico. Possibile che il Prefetto abbia sbagliato?
La soluzione è demandata ai prossimi giorni.

Ci sono in realtà questioni politiche irrisolte, in particolare uno scontro interno tra la Nichel e Franco Rocca, che è anche consigliere regionale. Si tratta da un lato della lotta fratricida di ex appartenenti al Pdl, che ora è diviso in più partiti, e dall’altro lato di questioni locali. Secondo quanto dichiara Rita Nichel, le dimissioni  potevano essere revocate, nel caso di un rimpasto della Giunta al cui centro c’era la nomina di Rocca al Bilancio e di Cassani (altro consigliere di maggioranza dimissionario) come vicesindaco. La Nichel rincara la dose aggiungendo che l’operazione è stata compiuta solo ora per evitare la decadenza alla carica di consigliere regionale del “capo” dei “congiurati”. Tra i motivi di dissenso, l’edilizia scolastica e il Bilancio.
Se Rapallo (vicenda simile) piange, Zoagli non ride.

Zoagli, la piazzetta

Zoagli, la piazzetta

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. alfy ha detto:

    NEL POLLAIO COMANDA IL GALLO E NON LE GALLINE!!!! CHI VUOL CAPIRE CAPISCA

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>