Published On: Gio, Feb 7th, 2013

Concorso Viviamo sicuri in val Petronio, video di scuole e cittadini contro i rischi idrogeologici

Le alluvioni del 2011 a Genova e in provincia di La Spezia hanno evidenziato che -al di là delle ipotesi di cambiamenti climatici (sempre avvenuti nella storia e prima della storia)- è importante prevenire i rischi, coordinando le informazioni a livello locale.
Infatti la Liguria -che è divisa in cinque aree “climatiche”, tre sulla costa e due nell’entroterra- è soggetta ha fenomeni brevi, intensi e velocissimi (quindi difficilmente prevedibili persino su scala regionale. A volte una valle è disastrata, mentre in una vicina succede poco o nulla).
Non si tratta di problemi da poco: lo dimostrano le alluvioni recenti: si deve fare in modo che i morti non siano morti invano, e che i rischi siano ridotti al minimo.

Nell’ambito degli interventi di Educazione ambientale finanziati dalla Regione Liguria e dall’Arpal, nasce oggi il progetto “Sicuri in Val Petronio”, che coinvolge in realtà anche comuni come Lavagna e Leivi, oltre a Moneglia e Sestri.
Si tratta di fare in modo che studenti e cittadini comincino a operare nella direzione della autotutela e dell’informazione.
Nell’Istituto ITIS Natta di Sestri Levante e nelle scuole comprensive di Moneglia-Casarza e Castiglione è stato creato un coordinamento con i tecnici dei comuni interessati, così da decidere velocemente le procedure migliori nel caso di calamità come (le allerta meteo, rischio di alluvione etc.), evitando che i genitori si precipitino a scuola nel momento peggiore e più pericoloso, com’è avvenuto nel 2011.
E’ stato inoltre creato il concorso Viviamo Sicuri, diviso in due sezioni: scuola e cittadinanza e aperto a tutti coloro che vorranno descrivere le azioni utili a sistemare o prevenire un problema. Parliamo di frane, anche piccole, di manutenzione delle storiche terrazzature delle colline, ora abbandonate.
Si tratta di girare dei video nei Comuni coinvolti (in forma di documentario, reportage etc. in formato MPEG-4). Di circa 5 minuti di durata.
Il vincitore della sezione “cittadini” riceverà due card gratuite per visitare i Musei di Genova, mentre la classe che avrà vinto il concorso nella sezione scuola, potrà visitare il Centro Meteo-idrologico della Regione Liguria (CMIRL).

La scadenza del concorso è al 30 giugno 2013.
I video dovranno essere spediti o consegnati -completi di dati sugli autori- al
Laboratorio Territoriale Tigullio
Salita penisola Levante 35
16039 Sestri Levante
Per informazioni tel. 0185 41023 labter@comune.sestri-levante.ge.it

Tromba marina dicembre 2012

Tromba marina dicembre 2012

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>