Published On: Mar, Mar 5th, 2013

Consiglio comunale bollente sul depuratore comprensoriale a Lavagna

Mentre da un lato si  parla di coordinamento tra le amministrazioni interessate, e mentre arrivano note puntuali da ambientalisti e associazioni, contrari all’opera, oggi la questione del depuratore comprensoriale verrà discussa in Comune a Lavagna, sede dell’opera (sulla colmata del malaugurato porto che infiniti lutti addusse al turismo di Lavagna e Sestri Levante (oggi deturpate dai pennelli di protezione contro l’erosione delle spiagge.

A Lavagna arriveranno le feci di Moneglia, Castiglione, Casarza, Sestri e Riva Trigoso, Lavagna e San Salvatore. Ma -oltre ai costi necessari a trasferire grandi quantità di liquami- i dubbi riguardano il carico aggiuntivo di cemento alla foce dell’Entella.

Come abbiamo rilevato, là dove ci sono spazi i porti non si fanno all’esterno della linea costiera, se non sono naturali. Infatti con dighe e moli esterni alla linea di costa, si bloccano le correnti (imperdonabile Gabriella Mondello!). Vedi invece Marina Rey a Los Angeles in foto, inclusa la diga foranea aperta e orizzontale.

Si discuterà anche del prolungamento di viale Kasman, già approvato da Chiavari, San Salvatore Carasco. Si parla di referendum comunale per decidere in merito all’opera.

Marina del Rey, Los Angeles

Marina del Rey, Los Angeles

depuratore lavagna

Progetto Colmata su diga del porto di Lavagna

Foce dell'Entella, 1964

Foce dell’Entella, 1964

La foce dell'Entella oggi

La foce dell’Entella oggi

Displaying 5 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    Era assessore LP, ma era quello che contava e pesava di più a Lavagna, mi dicevano.

  2. claudio vergano ha detto:

    Se non sbaglio allora era sindaco un certo Barbero con un lista civica di centro-sinistra, penso che Chiappe fosse, al massimo, consigliere.

  3. Redazione ha detto:

    Vero. Erano i tempi di Chiappe…

  4. claudio vergano ha detto:

    Mi permetto di ristabilire la verità storica. La procedura di approvazione della costruzione del porto di Lavagna, datata 1977, è antecedente di una decina di anni rispetto ai mandati della Mondello. Diverso sarebbe il discorso se si fosse parlato della maricultura per cui, tra l’altro, l’attuale giunta sta approvando un amplimento del 50%, dopo aver usate le vasche contro la stessa Mondello in campagna elettorale nel 2004. Per quanto riguarda poi l’approvazione del progetto della colmata(ina) ne sono totalmente responsabili i componenti della Giunta Vaccarezza che, come per il demenziale progetto della Diga Perfigli, hanno portato avanti le istanze della regione e della provincia invece di voler ascoltare PRIMA i cittadini. Ora sono nell’angolo e sarà solo loro la responsabilità della scelta e del suo eventuale e prevedibile fallimento.

  5. Alessandro L. ha detto:

    A Cavi sta crolllando un nuovo muro con aurelia a senso alternato.
    I commenti sulla amministrazione Comunale di Lavagna credo siano a senso unico.. come l’Aurelia causa i muri che crollano nelle mani di Vaccarezza&Caveri!!

    Questi parlano di opere faraoniche, colmata, passeggiata (cattedrale nel deserto), fantasmagorico sottopasso davanti alla Chiesa della Maddalena… e poi non riescono a tenere in ordine, le strade i marciapiedi, e i muri crollano… E BASTA ANDATE A CASA!!! SCUSATEVI ED ALZATE BANDIERA BIANCA!

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>