Published On: Ven, Set 20th, 2013

Consiglio comunale di Chiavari: nuovo presidente Barsotti

Proseguono le tensioni all’interno del Consiglio comunale di Chiavari. In realtà si tratta -a nostro avviso- di una crisi legata ai nuovi modi di fare politica e della necessità di adeguamenti da parte di tutti i diversi soggetti politici, a prescindere da colpe, responsabilità individuali o di partito (il che non esime i singoli politici).

Oggi -come già anticipato- Maurizio Barsotti è diventato il nuovo Presidente del massimo organo politico cittadino. Escluso quindi l’architetto Giovanni Giardini, sfiduciato e rimosso dalla sua stessa maggioranza: 9 voti e una scheda bianca I voti a favore provengono probabilmente dai consiglieri di maggioranza più il sindaco (il voto è segreto). Giardini e l’opposizione (Pd escluso) hanno abbandonato l’aula al momento del voto.

Dal punto di vista matematico, Giardini forse starà all’opposizione, mentre intanto sembra rientrare l’ipotesi di una sua denuncia per diffamazione, dopo la modifica di una frase che era ritenuta lesiva. Giardini però potrebbe fare un ricorso contro la sfiducia, che è stata motivata dalla maggioranza con diverse argomentazioni.

Una delle possibilità che Tigullio News ha proposto ai diversi soggetti politici di Chiavari è ancora da decidersi, anche se una parte dei soggetti ha risposto affermativamente all’idea di organizzare un tavolo di discussione tra partiti e movimenti (forse con alcuni soggetti della società civile e delle categorie economiche), per trovare una nuova metodologia di lavoro e una dialettica 2.0, come per esempio avviene a Sestri Levante in questi mesi.

Ovviamente, restiamo a disposizione, ricordando che la proposta è fatta solo nell’interesse della città e di tutte le parti politiche.

Palazzo Bianco , sede del  Comune

Palazzo Bianco , sede del Comune

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>