Published On: Mar, Dic 13th, 2016

Consiglio Regione Liguria: gallerie tra Lavagna e Sestri; ospedale di Rapallo

Intervenire nelle gallerie di Sant’Anna tra Lavagna e Sestri Levante.

Luca Garibaldi (Pd) ha presentato un’interrogazione in cui ha chiesto alla giunta a quale punto siano gli interventi previsti da parte di ANAS e quali iniziative siano state intraprese dalla Regione per ripristinare definitivamente il tratto stradale delle gallerie di Sant’Anna tra il Comune di Lavagna e di Sestri Levante. Per la giunta ha risposto l’assessore alle infrastrutture Giacomo Giampedrone

Più controlli sanitari nei confronti di migranti.

Franco Senarega (Lega Nord Liguria-Salvini) ha presentato un’interrogazione in cui ha chiesto alla giunta gli esami a cui vengono sottoposti i migranti, la forma adottata per effettuare i controlli sanitari e i costi sostenuti dal Sistema sanitario regionale nell’ultimo anno, per questi esami. Per la giunta ha risposto l’assessore alla sanità Sonia Viale.

Rapporti tra Marina Militare e ACAM S.p.A. e tutela dei lavoratori dell’Azienda.

Stefania Pucciarelli (Lega Nord Liguria-Salvini) ha presentato un’interrogazione in cui ha chiesto alla giunta se attualmente la Marina Militare Italiana presenti, nei confronti di Acam S.p.A., pendenze debitorie che possano mettere a rischio i diritti dei lavoratori dell’azienda. Per la giunta ha risposto l’assessore al personale Gianni Berrino

No al trasferimento di chirurgia da Sestri Levante a Rapallo
Luca Garibaldi (Pd) ha presentato un’interrogazione in cui ha chiesto alla giunta se nella futura riorganizzazione dell’ASL 4 ci sarà lo spostamento della RSA nel polo ospedaliero di Sestri Levante e del reparto di chirurgia verso il polo ospedaliero di Rapallo, gli orientamenti nella riorganizzazione dei 3 Distretti Socio Sanitari dell’ASL 4, e se ne è prevista una riduzione. Per la giunta ha risposto l’assessore alla sanità Sonia Viale

Sulla messa in sicurezza del torrente San Francesco di Rapallo.

Fabio Tosi (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta anche dagli altri componenti del gruppo,  in cui ha chiesto alla giunta se la messa in sicurezza del torrente San Francesco di Rapallo rientri nel bilancio regionale.  Per la giunta ha risposto l’assessore alle infrastrutture Giacomo Giampedrone

 

No alla cancellazione dallo schedario Taggiasca

Marco de Ferrari  (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta anche dagli altri componenti del gruppo,  in cui ha chiesto alla giunta di tutelare il prodotto “Cultivar Taggiasca” e ogni singolo coltivatore. Per la giunta ha risposto l’assessore all’agricoltura Stefano Mai

Controlli su Amt sulla funzionalità della ferrovia Genova Casella

Lilli Lauro (Giovanni Toti Liguria) con un’interrogazione ha chiesto alla giunta un’azione di controllo più serrata affinché venga attuata da parte di AMT Spa una pianificazione dei lavori di manutenzione del trenino Genova-Casella. Per la giunta ha risposto l’assessore ai trasporti Gianni Berrino

 Favorire la cultura del rispetto della donna

Alice Salvatore  (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta anche dagli altri componenti del gruppo,  in cui ha chiesto alla giunta di promuovere interventi per difendere la cultura del rispetto della dignità della donna e specifici progetti e interventi. Per la giunta ha risposto l’assessore alla scuola Ilaria Cavo

 Dematerializzazione dei buoni mensili cartacei dei celiaci

Fabio Tosi (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta anche dagli altri componenti del gruppo,  in cui ha chiesto alla giunta di agevolare la fruizione dei buoni da parte dei soggetti celiaci dematerializzando i buoni cartacei destinati alle persone affette da celiachia. Per la giunta ha risposto l’assessore alla sanità Sonia Viale

Inchiesta interna ARPAL.

Raffaella Paita (Pd) ha illustrato un’interrogazione, sottoscritta anche da un altro componente del gruppo, Juri Michelucci, in cui ha chiesto alla giunta quando si chiuderà l’inchiesta interna ad ARPAL per i dragaggi nel golfo della Spezia e le risultanze dell’inchiesta verranno esposte in Consiglio regionale. Per la giunta ha risposto l’assessore alle infrastrutture Giacomo Giampedrone

Salvaguardare Tim spa

Al termine di un incontro con una delegazione dei lavoratori della Tim, l Consiglio regionale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, sottoscritto da tutti i gruppi, che impegna la giunta  ad “attivarsi nei confronti della politica nazionale e regionale,  anche per mezzo di un tavolo di confronto fra governo, azienda, organizzazioni sindacali e istituzioni regionali, per scongiurare che, attraverso alcune manageriali venga sacrificata la principale azienda italiana del settore delle telecomunicazioni”. Nel documento si ricorda che l’azienda, che occupa 46 mila lavoratori di cui oltre 30 mila sono da sei anni in contratto di solidarietà, ha presentato un piano di riduzione dei costi di 1 miliardo e 600 milioni di euro senza prevedere un piano industriale mentre l’imminente delibera Agcom, che deve esprimersi sull’uso delle infrastrutture di rete “potrebbe originare nuovi esuberi strutturali e un decadimento della qualità delle infrastrutture”.

Palazzo Regione Liguria

Palazzo Regione Liguria, piazza de Ferrari