Published On: Mer, Mar 7th, 2012

Consorzio Tassano, Tempi di lavoro senza tensioni. Approvato progetto


La Presidenza del Consiglio, Dipartimento politiche della famiglia, ha approvato il progetto presentato dal Consorzio Tassano di Casarza Ligure nell’ambito della legge 53/2000 “Azioni positive per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro“.

Il gruppo Tassano dà lavoro a 250 persone, tra dipendenti (in gran parte a tempo indeterminato) e soci delle cooperative. Molti di loro hanno periodi di particolare carico familiare (le donne, ma anche uomini), se si pensa che il 40% dei collaboratori del Consorzio ha figli al di sotto dei 12 anni di età o anziani da accudire.
Ecco spiegata la motivazione di un progetto che coinvolge un gruppo di ispirazione cattolica, che ha ottenuto la certificazione ISO 9001, nonché la SA8000 che certifica la missione sociale di un’impresa, che espone il marchio Cooperative Enterprises build fr a better world, in occasione dell’anno internazionale della cooperazione.

I destinatari del progetto TST “Tempi Senza Tensioni” sono proprio i 100 dipendenti del Consorzio che hanno necessità di conciliare meglio i tempi di lavoro con le esigenze familiari.

Le iniziative riguardano:
– L’attivazione di 12 postazioni di telelavoro, per cui il dipendente potrà svolgere le sue mansioni direttamente da casa. Si tratta di una modalità di lavoro che ha avuto grande sviluppo all’Estero, ma che in Italia è rimasta finora confinata nel folclore e nelle chiacchere.

– Il miglioramento della Banca delle ore. Sarà ora possibile distribuire in un arco di 12 mesi il recupero delle ore perse per urgenze familiari.

– Introduzione di lavoratori “jolly”, che serviranno a sostituire i dipendenti costretti ad assenze dovute a impegni familiari. Saranno 3 in tutto.

Reinserimento nell’attività facilitato, dopo lunghe assenze per maternità/paternità, gravi malattie di parenti etc.

Centri estivi e pomeridiani per accogliere i bambini i cui genitori lavorano

Supporto psicologico e formazione per il management.
Il progetto ha ottenuto un finanziamento di 300.000 euro e avrà una durata di 18 mesi. E’ stato sviluppato in collaborazione con Cisl e Cgil, in conformità a quanto richiesto dal bando. In Liguria altri 4 progetti simili hanno ottenuto finanziamenti, su 49 in totale in tutta Italia. Uno di questi riguarda l’Istituto Maria Luigia di Chiavari.
Giacomo Linaro, figura storica del Consorzio, giudica necessaria una maggiore integrazione del gruppo per meglio fronteggiare l’attuale grave quadro economico. E’ notizia di questi giorni che lo spread della Grecia è salito a oltre 1000 punti di differenza dai bond tedeschi… Ci siamo salvati per miracolo. 
Oltre al pubblico cerchiamo risorse e collaborazioni anche nel settore privato. L’obiettivo è costruire e creare iniziative vincenti“, dichiarano Linaro e la Presidente del gruppo Simona Rizzi. “Ci sono stati tagli alla Sanità del 15%. Oggi non si può più privilegiare soltanto un settore nel campo dei servizi per le comunità locali. Il nostro obiettivo resta quello di promuovere il benessere delle persone attraverso la creazione di nuove opportunità di lavoro e il miglioramento delle relazioni umane“.
Presenti alla presentazione del progetto il sindaco di Casarza Ligure Claudio Muzio, e quello di Sestri Levante Andrea Lavarello.

Simona Rizzi, presidente Consorzio Tassano

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>