Published On: Mer, Ott 30th, 2013

Conti, Popolo per Sestri: su Atp ultimatum a Fossati

atp contiSESTRI LEVANTE. Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere Marco Conti (Popolo per Sestri) questa nota divulgata in occasione dello sciopero proclamato ieri da Atp e della manifestazione dei sindaci del Tigullio tenutasi ieri a Chiavari.

“La condizione primaria per avviare un percorso di risanamento e di riorganizzazione dell’ azienda deve partire innanzitutto dall’ azzeramento del Consiglio di Amministrazione e della dirigenza.  Atp, infatti, è la quintessenza dei danni provocati sul territorio di Genova e provincia dall’ occupazione sistematica di questo tipo di società da parte del PD e dei suoi alleati. La quintessenza, cioè, di una mala gestione politicizzata. I lavoratori non devono pagare per gli errori altrui, per questo ho partecipato questa mattina alla manifestazione indetta a Chiavari e ho condiviso l’ impegno preso dal Sindaco di Chiavari Roberto Levaggi.

Nell’ aprile 2012 la Provincia di Genova, con la regia dell’Assessore Anna Dagnino, nomina Presidente dell’azienda di trasporto pubblico il Dott. Enzo Sivori, ex tesoriere della federazione del Tigullio dei Democratici di Sinistra e attualmente componente della direzione politica della federazione del Tigullio del Partito Democratico. Già nel CdA di Tigullio Trasporti dal 1992 al 2005 e successivamente dal 2005 al 2009 Consigliere Delegato di ATP. Ed è qui che voglio sottolineare un caso emblematico su come la gestione della società è fortemente politicizzata in quanto Sivori è uno dei titolari dell’Agenzia di assicurazioni Unipol-Ugf di Sestri Levante (Piazza della Repubblica 11-12) la cui divisione bancaria si occupa proprio della riscossione del servizio pubblico di trasporto scolastico del Comune di Sestri Levante, sempre retto dal Partito Democratico.

Altra chicca è rappresentata dalla presenza del Presidente dell’ ATP nel Consiglio di Amministrazione di SMC Es. SCARL, una società, partecipata al 18 % dalla spezzina ATC S.p.A, che si propone di promuovere lo sviluppo ed il miglioramento dei servizi di Trasporto Pubblico Locale. I guai dell’ azienda di trasporto iniziano ufficialmente il  il 21 dicembre 2005 con la fusione di Tigullio Trasporti e la genovese ALI (Autolinee liguri Provincia di Genova). Da un bilancio sano (quello di Tigullio Trasporti) si passa nel 2010 ad un risultato negativo di oltre € 1.800.000,00. Gli effetti di questa fusione “politica” si sono fatti sentire…. Per cercare di tappare i buchi e procrastinare l’ esplosiva situazione finanziaria nel 2011 la Provincia di Genova, col voto contrario della minoranza di centrodestra, aveva disposto un aumento del 3,5 % dell’imposta provinciale sulla RC auto con 7.000,000 di introiti, che in gran parte sono stati utilizzati per colmare il disavanzo di gestione.   Secondo accurate indagini fatte dall’ amico (ex Consigliere Provinciale) Massimo Pernigotti non risulta che il commissario abbia provveduto ad effettuare quel trasferimento annuale ad ATP, se non per una  trance iniziale, tanto è vero che nel 2013 i trasferimenti sarebbero pari a zero”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>