Published On: Mar, Ago 6th, 2019

Contributi per assunzione nel settore turistico: ristoranti, gelaterie, pasticcerie, bar…

Sono destinatari dei Bonus di assunzione persone assunte dai soggetti beneficiari  dal 01/04/2019 presso una unità operativa ubicata in Liguria, che si trovano:
A)- nello stato di disoccupazione di cui all’articolo 19 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 150; 
B)- nello stato di non occupazione e che, ai sensi del D.Lgs.150/2015 e della Circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 34/2015, non svolgono attività lavorativa, in forma subordinata, parasubordinata o autonoma;
C)- coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione; tale limite è attualmente pari, per le attività di lavoro subordinato o parasubordinato, ad euro 8.000 annui, e per quelle di lavoro autonomo ad euro 4.800.

D)- Inoltre al fine di dare concreta attuazione al Patto del lavoro nel settore turistico è prevista una quota finanziaria  riservata ai beneficiari  che assumono gli allievi in uscita dai corsi di formazione finanziati dalla d.G.R. del 06/04/2018 n. 224 e approvati dalla d.G.R. del 31/10 2018 n. 892 ai quali è stato rilasciato l’attestato di qualifica/specializzazione/frequenza.

Beneficiari
A – Le imprese private del settore turistico che assumono, a decorrere dal 01/04/2019 lavoratori in qualità di dipendenti presso unità operativa ubicata in Liguria: Alloggi,Alberghi Villaggi Turistici,Ostelli della gioventù, rifugi di montagna,Colonie marine e montane, Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanza, bed and Breakfast, residence,

Attività di alloggio connesse alle aziende agricole, Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte, Gestione di vagoni letto, Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero,Gestione   di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali.

B – Ristorazione con somministrazione, Gelaterie e pasticcerie Bar e altri esercizi simili senza cucina.

Le imprese del punto B devono avere avuto per ciascuno degli ultimi due anni (2017 e 2018) un periodo di apertura certificabile pari o inferiore a 6 mesi e devono assumere, a decorrere dal 01/04/2019 lavoratori in qualità di dipendenti presso unità operativa ubicata in Liguria con contratti a tempo determinato pari o superiori a 8 mesi.

Per tali beneficiari di cui al punto B, è riconosciuto esclusivamente il bonus di 3.000 € e non sono riconosciuti i bonus previsti per assunzioni a tempo indeterminato o a tempo determinato pari o superiore ai 9 mesi.

C – le imprese private costituite in forma di ditta individuale, micro, piccola, media e grande impresa e le cooperative o loro consorzi che assumono, a decorrere dal 01/04/2019 in qualità di dipendenti o soci lavoratori presso una unità operativa ubicata in Liguria con contratti a tempo determinato pari o superiori a 8 mesi o contratti a tempo indeterminato, gli allievi in uscita dai corsi di formazione finanziati dalla d.G.R. del 06/04/2018 n. 224 e approvati dalla d.G.R. del 31/10 2018 n. 892 ai quali è stato rilasciato l’attestato di qualifica/specializzazione/frequenza. I Bonus Assunzionali per tali beneficiari sono riconosciuti a condizione che il profilo professionale di inquadramento sia coerente con il percorso formativo concluso. 

Le imprese devono avere sede operativa in Liguria

Possono presentare domanda di contributo i beneficiari che abbiano proceduto, al momento della presentazione della domanda stessa, all’assunzione di lavoratori presso una unità operativa ubicata in Liguria, in qualità di dipendenti, o all’assunzione di soci lavoratori dipendenti di cooperative e loro consorzi.

Le presentazioni delle pratiche possono essere fatte dal 1/10/2019

Le tipologie contrattuali ammesse ai Bonus solo le seguenti:
 a) contratti di lavoro a tempo indeterminato, stipulati a decorrere dal 01/04/2019 e, se part time, che prevedano un impegno orario di almeno 24 ore settimanali, a condizione che comportino incremento occupazionale netto ;  
b) contratti di lavoro a tempo determinato, stipulati a decorrere dal 01/04/2019 anche a scopo di somministrazione, di durata pari o superiore agli 8 mesi e, se part time, che prevedano un impegno orario di almeno 24 ore settimanali. 

Non sono invece ammesse agli incentivi le seguenti tipologie contrattuali: a) contratti di apprendistato; b) contratti di somministrazione a tempo indeterminato; C)contratti per il lavoro domestico, ripartito o accessorio; d) contratti di lavoro a chiamata e intermittente; e) contratti parasubordinati, di lavoro autonomo e assimilati; f) ogni altra fattispecie contrattuale non espressamente ritenuta ammissibile dal presente Avviso.  

Tipologia contrattuale di occupazione 
a) Socio Lavoratore Dipendente o Dipendente assunto con contratto a tempo indeterminato: 6000 euro;
b) Socio Lavoratore Dipendente o Dipendente assunto con Contratto a tempo determinato o somministrazione di durata pari o superiore ai 9 mesi.: 4000 euro;
c) Socio Lavoratore Dipendente o Dipendente assunto con Contratto a tempo determinato o somministrazione di durata pari o superiore a 8 mesi e inferiore ai 9 mesi.  € 3.000.

Info: Sandro Biasotti, tel. 393/9388053 (Articolo e informazioni NON pubblicitarie).