Published On: Lun, Ott 21st, 2013

Controlli nel fine settimana: guida senza patente e guida in stato di ebbrezza

I Carabinieri del Comando Compagnia di Chiavari comunicano che nel corso del week-end appena trascorso, a seguito di uno specifico servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato alla prevenzione delle cosiddette “stragi del sabato sera”, i militari della Compagnia Carabinieri di Chiavari hanno denunciato le sottonotate persone per i reati a fianco di ognuno indicati:

P.P. 38enne residente a Coreglia Ligure – Guida in stato di ebbrezza alcolica – Sorpreso alla guida di un’autovettura in stato di ebbrezza alcoolica. A suo carico è stata applicata la sanzione accessoria del ritiro della patente di guida;

V.J. 44enne ecuadoriano, residente a Chiavari – Guida senza patente – Sorpreso alla guida di un motociclo senza patente poiché mai conseguita. Inoltre il veicolo è risultato privo di valida copertura assicurativa ed è stato sottoposto al sequestro ai fini della confisca;

Durante il servizio sono stati conseguiti i seguenti risultati

– controllati 70 conducenti;

– 2 le persone denunciate in stato di libertà (vds sopra);

– elevate 5 contravvenzioni al Codice della Strada;

– ritirate 3 patenti;

– 9 i conducenti sottoposti a controllo dell’alcolemia tra cui un 47enne di Genova trovato positivo con tasso alcolemico sotto la soglia degli 0.80 g/l sanzionato amministrativamente;

– 3 le patenti di guida ritirate;

– 3 i locali pubblici controllati.

Il servizio, che ha visto impiegate 5 pattuglie dipendenti, verrà ripetuto periodicamente ed inglobato in una serie di attività finalizzate a garantire maggior sicurezza ai cittadini.

carabinieri

Displaying 5 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    Giusto: procedere affiancati sull’Aurelia come se niente fosse. Alto esempio di maleducazione, da sanzionare

  2. Mykros ha detto:

    Che i ciclisti indisciplinati (una minoranza) non vengano mai perseguiti è un danno per la maggioranza di ciclisti disciplinati.
    Qualche esempio: senza luci e senza pettorina anche di notte e in galleria, in controsenso, sfrecciando sui marciapiedi, e (soprattutto quelli sportivi) marciando affiancati a due o tre occupando tutta la corsia ed insultando gli automobilisti che chiedono il passo.
    Questa minoranza di maleducati fa il danno di tutta l’ottima categoria dei ciclisti educati. Non si risolve sino a che gli agenti non tirano fuori il libretto delle contravvenzioni e non lo usano a puntino. Se per tre o quattro volte i ciclisti che marciano affiancati vengono sanzionati, poi non lo faranno più.

  3. umberto ha detto:

    Grazie, ci conto. E proponete magari che qualcuno organizzi una campagna di educazione stradale per ciclisti, specie i più indisciplinati: i ciclisti sportivi. Ma capirò se non se ne farà niente: dire che i ciclisti (non tutti, ma molti) sono indisciplinati è politicamente scorretto.

  4. Redazione ha detto:

    Faremo un articolo ad hoc su questo tema specifico, Umberto

  5. umberto burani ha detto:

    Domanda da girare ai Carabinieri e alla Polizia stradale: sarà possibile vedere loro interventi sulle biciclette che girano SENZA LUCI di notte (e di giorno nelle gallerie di S.Anna a Sestri)? Ci si vuole rendere conto, una buona volta, che un ciclista senza luci rappresenta un grave pericolo per se stesso e per la circolazione? Li vedo circolare sotto gli occhi delle pattuglie senza che intervengano; sto meditando una denuncia per omissione di doveri d’ufficio.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>