Published On: Mar, Mar 24th, 2020

Coronavirus Liguria, i dati fanno sperare: 19 decessi (ieri 41), 171 positivi (ieri 215)

La morsa del Covid-19 sta rallentando da alcuni giorni, forse per fattori naturali (clima etc.), di sicuro per la quarantena. NON si deve fare festa, intanto per rispetto di chi è mancato e per chi ora sta male, poi perché allentare i freni sarebbe un suicidio di massa, e infine perché ci vorrà –SE tutto andrà bene- ancora del tempo prima di poter tornare a una certa normalità e al lavoro.
Nel Tigullio non ci sono nuovi ricoverati in terapia intensiva (restano 10, e speriamo bene per loro), mentre i ricoverati con sintomatologie non gravi sono 7 in più di ieri (56, mentre ieri erano 49).

Sono 1864 le persone positive al Covid-19 in Liguria, 171 più di ieri.
Secondo i dati relativi ai flussi tra Alisa e Ministero dei positivi totali 950 sono gli ospedalizzati di cui 147 in terapia in tensiva. Sono al domicilio 740 persone (176 più di ieri), clinicamente guariti ma restano positivi e al domicilio 174 persone.
I guariti con due test consecutivi negativi 19 (2 più di ieri).
Le persone decedute dall’inizio dell’emergenza 231 (19 più di ieri più ci sono sempre i 2 campioni su cadavere).

I 950 ospedalizzati sono così suddivisi:
Asl1 – 156 (19 terapia intensiva)
Asl2 – 152 (21 terapia intensiva)
ASL 3 Colletta di Arenzano/Gallino Pontedecimo – 7
Asl 3 Villa Scassi – 161 (15 in terapia intensiva)
Asl4 – 56 (10 terapia intensiva)
Asl5 – 78 (15 terapia intensiva)
San Martino – 138 (43 terapia Intensiva)
Galliera – 131 (16 terapia intensiva)
Gaslini 2
Evangelico – 69 (8 terapia Intensiva)
Al Domicilio 740 (176 più di ieri)

Le persone in sorveglianza attiva sono 1829, così suddivise:

Asl 1 – 538
Asl 2 – 331
Asl 3 – 255
Asl 4 – 277
Asl 5 – 428

Foto: maranatha.it photography “SPERANZE”