Published On: Ven, Feb 6th, 2015

Criminalità: autodifesa con ronde? Carannante chiede al Prefetto di non autorizzarle

Il problema della crescente criminalità, con scippi e rapine in casa, crea grossi problemi, in una nazione in cui le forze di polizia (le più numerose in Europa) sono disorganizzate, sottopagate e troppo spesso relegate a compiti di ufficio, lontano dalla giungla di cemento e asfalto…
La risposta più efficace secondo alcune forze politiche è la “autodifesa” con ronde da parte dei cittadini, cui però si oppongono altre forze politiche, tra cui il Pcl cui aderisce a Rapallo Andrea Carannante, il quale ha così espresso la sua posizione:

Apprendiamo dagli organi di stampa che a Rapallo si stanno organizzando le “ronde” per la tutela dei cittadini e la sicurezza in città.

Chiediamo al Sig.Prefetto di non rilasciare nessuna autorizzazione a questo tipo di “associazioni” pur comprendendo le ragioni dei cittadini e le paure che si hanno di fronte a fatti di microcriminalità dimostrando che in questi casi è opportuno continuare a fidarsi nelle istituzioni.

Al Sig.Sindaco invece chiediamo (se eventualmente lo ritiene necessario) di organizzarsi con le forze a disposizione e avvalersi eventualmente di controlli aggiuntivi con gli istituti di vigilanza privata. Se a Rapallo i cittadini vorranno impegnarsi nel volontariato saremo lieti di accoglierli e di organizzarli in iniziative molto più utili per la collettività, come dare una mano alla mensa dei poveri o aiutare le persone anziane e sole che troppo spesso sono abbandonate. Anche la pulizia delle spiagge e dei sentieri sarebbe di pubblica utilità.

In caso il nostro appello fosse inascoltato dalle istituzioni, organizzeremo delle mobilitazioni contro le ronde già in auge da diverso tempo nel nostro Paese.”
carabinieri

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Gatto nero ha detto:

    Carannante,e chi é? Ah,dimenticavo,il nuovo Presidente della Repubblica. Certo che per obbedienza,anche se chiesta,al Prefetto……deve trovarsi in alto loco! Ma questi non sa,o finge di non sapere,che a Rapallo, purtroppo,trovasi la più alta percentuale di delinquenza dopo Genova. Il che é tutto dire vista la differenza di popolazione. E disconosce che le forze pubbliche sono in sofferenza di mezzi e persone. Si informi prima di fare certe affermazioni! La politica, malauguratamente,fa dimenticare la realtà.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>