Published On: Lun, Lug 29th, 2013

Crisi Atp, intervento del Pd Tigullio

La pesante situazione economica della ATP rischia di mettere in ginocchio le famiglie dei lavoratori e i residenti che quotidianamente usano i bus per i loro spostamenti, a partire dagli studenti che tra poco più di un mese ricominceranno a utilizzarli.
La situazione richiede interventi di ristrutturazione decisi e coraggiosi, più che provvedimenti tampone (o meglio: un’ennesima iniezione di denaro pubblico (= dei cittadini) ha senso solo se contemporaneamente si avvia un piano di riforma del sistema trasporti, aprendo ai privati, che fino agli anni ’70 gestivano con profitto le autolinee interne e costiere.

Ecco un intervento che testimonia il livello di allarme, da parte del segretario del Pd Tigullio, Luca Garibaldi.
Le ultime notizie sulla situazione di ATP confermano come i tagli ai trasferimenti operati in questi anni stiano ulteriormente mettendo a serio rischio il settore del trasporto pubblico locale. 

 Di fronte a questa situazione, c’è la necessità di dare una risposta all’emergenza, per evitare  più gravi conseguenze per i lavoratori e gli utenti: occorre un’azione comune e immediata da parte di tutti i soggetti, a partire da Regione  e Provincia, per far sì che vengano sbloccate le risorse necessarie per l’anno in corso e per garantire la continuità dell’azienda,  per evitare ricadute sui lavoratori dell’azienda e sulla qualità del servizio pubblico locale sul nostro territorio. Un territorio difficile, fatto di intere vallate dove il servizio su gomma costituisce l’unica possibilità di spostamento alternativo al mezzo privato.

Questo è l’impegno prioritario per essere nelle condizioni di percorrere le possibili soluzioni per dare una prospettiva all’azienda e al sistema di trasporto pubblico locale nel Tigullio, che possa garantire il servizio per gli utenti e i livelli occupazionali.

Luca Garibaldi

atp trasporti provinciali

Displaying 3 Comments
Have Your Say
  1. Verità ha detto:

    Bravo Mariolino ecco cosa accade ad affidare qualcosa al PD… finisce tutto a rotoli! Magari potrebbero risanare coi soldi di MPS… muahahahahhah!

  2. Carlo ha detto:

    Aggiungi anche che cittadini (spesso commercianti nulla dichiaranti al Fisco)si sono fatti la villetta sulla collina di Rapallo, poi hanno preteso i servizi pubblici frequenti con biglietto quasi gratis (APT, Scuolabus,..) adesso temono i tagli APT. Magari ci fossero questi tagli, Prendetevi il taxi per andare a casa, oppure tornatevene a stare in via Betti a Rapallo, come noi

  3. Mariolino ha detto:

    Alla fine si chiedono ancora soldi ai cittadini per mantenere in piedi un baraccone inefficiente che garantisce solo voti al vostro partito . 260 automezzi, se ben gestiti non richiedono certo 360 autisti, 50 meccanici (5 autobus a testa all’anno da riparare…) e 90 amministrativi. Come dappertutto voi del PD avete piazzato amici ed iscritti e l’Italia è andata a fondo. Sveglia cittadini!Ricordatevene alle prossime elezioni.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>