Published On: Mar, Nov 5th, 2013

Crollo del ponte di San Pietro a Carasco: almeno sei mesi per la ricostruzione

Come ha confermato il dibattito organizzato ieri sera da Telepace, cui hanno partecipato i sindaci della Fontanabuona, il responsabile della Provincia di Genova, e altre figure istituzionali, i tempi per la ricostruzione del ponte di Carasco, il cui crollo ha causato la morte di due persone e l’interruzione della viabilità commerciale in una valle industrializzata, saranno lunghi: si parla della “primavera” 2014, ovvero circa 6 mesi di tempo tra progetto, autorizzazioni, costruzione della struttura che dovrebbe essere in acciaio e con una sola pila di appoggio.

I dubbi riguardano l’effettivo rispetto dei tempi ipotizzati. Anche qualora questi fossero rispettati, cosa più unica che rara, la richiesta è di trovare subito una soluzione provvisoria che consenta il transito dei camion dalla Fontanabuona verso Chiavari o Lavagna, dove vi sono i caselli autostradali e la ferrovia.

La costruzione dell’imponente ponte di San Pietroburgo (lungo 47 chilometri, vedi sotto) viene condotta con tempi veloci anche d’inverno a -25°. Tempi previsti: 3 anni.

Il tunnel sotto la Manica (50 Km. in totale di lavori, di cui 1,5 sotto il mare) è stato realizzato in 6 anni.

In Cina la linea ferroviaria AV Pechino-Shangai (1400 km., dotata di 244 ponti) è stata costruita in tre anni.

San Pietroburgo

San Pietroburgo, il nuovo ponte

Ponte San Pietroburgo (47 km.)

Ponte San Pietroburgo (47 km.)

Displaying 5 Comments
Have Your Say
  1. Rino ha detto:

    Caro Mykros,in Italia le cose semplici non si possono fare.
    L’ANAS aveva proposto un ponte Bailey? Non si poteva fare era troppo facile! Il traffico dirottato è meglio,il percorso aumenterà le spese,tanto a pagare sono sempre i cittadini!

  2. Gatto nero ha detto:

    Come ebbi a dire in un altro commento,una cosa è certa,Rike e Franco Devoto sono la stessa,identica, persona.

  3. Rike ha detto:

    Secondo me entro la fine di marzo il ponte sarà finito e probabilmente anche collaudato. Non siano parlando di chilometri di ponti o tunnel sotto la manica stiamo parlando di un ponte lungo 50 metri… E già costruito, rimane da assemblare e installare in loco siamo un pò di tempo d evitiamo sempre polemiche che non portano a nulla… C’è tempo per arrabbiarsi ma solo dopo che i tempi non saranno rispettati. PS io abito a 50 metri dal ponte crollato lato fontanabuona e quando è crollato ho sentito la casa tremare. Ero uno tra i primi a dirottare le auto verso via Gazzo, questo solo per far capire quanti sia necessario mantenere la calma e far capire quanto io, la mia famiglia e tutti gli altri ne siamo coinvolti… Aspettiamo Dunque

  4. Se lo fanno il 6 mesi, offro berodi rossi per tutti.. (è mica considerato cannibalismo nei confronti della massoneria rossa ligure..??)

  5. Mykros ha detto:

    Sei mesi sono anche pochi per un’opera del genere, senza contare che adesso è sotto sequestro.
    Non si capisce perché non abbiano accettato il Ponte Bailey offerto dall’ANAS.
    Un Bailey, messo in opera in modo tale da non intralciare i successivi lavori per la ricostruzione del manufatto definitivo (solitamente con l’impalcato due/tre metri più in alto, o se possibile di lato o in una posizione alternativa) consentirebbe il ripristino del traffico anche pesante, lasciando poi tutto il tempo necessario per la ricostruzione. Si tratta di elementi modulari, quindi tempo di posa in opera non più di 2/3 giorni.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>