Published On: Mer, Mar 21st, 2012

Da Londra alla Liguria, una storia di amore e musica

CHIAVARI. Sta terminando in questi giorni la registrazione del suo secondo album negli studi Orangehome records di Leivi, etichetta indipendente del produttore Raffaele Abbate: si chiamerà Still static il nuovo album di Hannah Scott, una dolce, giovanissima cantautrice londinese innamorata dell’Italia. Ad accompagnarla il genovese Stefano Della Casa al basso  violoncello, il chiavarese Luca Falomi alle chitarre e il tastierista dei Simply Red David Clayton al pianoforte, hammond e piano rhodes. “Il mio primo contatto con l’Italia l’ho avuto da studentessa, in Toscana, dove ho vissuto un anno e mezzo – spiega la cantante – dopo la laurea in lingue ho accettato un lavoro per un’azienda presente anche sul mercato italiano per poter continuare a fare musica senza perdere i contatti con l’Italia”. Ed è in un locale di Londra che la Scott incontra Stefano Della Casa, iniziando a suonare con lui: “insieme abbiamo deciso di andare a registrare negli studi Orangehome di Raffaele Abbate, che insieme a Stefano è anche produttore del mio disco”. Un disco ispirato dalla Toscana, dall’Italia in generale, dalla sua gente: “le mie canzoni parlano di rapporti d’amore e d’amicizia, di sentimenti, di tutto ciò che mi fa emozionare”.

Mentre è in uscita un Ep, cinque tracce per sondare la reazione del pubblico, Hannah gira la Liguria per far conoscere la sua musica: dopo il concerto di sabato scorso al Banco di Zoagli la cantautrice sarà venerdì 23 marzo al pub Monna Bianca di Lavagna e sabato 24 marzo parteciperà alla rassegna Immaginaria 2012 – Winter Edition, alla Sala Palace di Spotorno. “Una proposta culturale che si lega al nuovo corso che l’Assessorato al Turismo sta proponendo al paese” – ha affermato il Vice Sindaco di Spotorno, Franco Riccobene – “con l’obiettivo dichiarato di offrire un calendario di eventi lungo tutto l’arco dell’anno, dando forza anche al periodo cosidetto di bassa stagione. Un particolare ringraziamento va a Enrica Corsi, dell’Associazione Culturale Le Muse Novae, che ne cura la direzione artistica e l’organizzazione.”

Il primo album di Hannah Scott, Till angels fall è uscito nel 2007, seguito da due Ep incisi in coppia con John Carden, con cui si è esibita per due anni, prima di iniziare definitivamente la sua carriera solista. Nel luglio 2011 la musicista ha vinto il Mojo Award, riconoscimento sponsorizzato dalla celebre rivista musicale inglese, paragonabile per importanza al nostro Premio Tenco.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>