Published On: Mer, Lug 5th, 2017

Dal 5 al 9 luglio torna il “Raduno dei Rapallin”: cinque giorni di mostre, premi e musica

Si terrà a partire da oggi mercoledì 5 fino a domenica 9 luglio il IX Raduno dei Rapallin, appuntamento organizzato dall’associazione “Liguri Antighi – I Rapallin” ormai entrato a far parte della tradizione estiva rapallese. Il raduno prevede una serie di eventi dedicati ai soci dell’associazione, fra cui il conferimento del premio “Rapallino d’Oro”, e si concluderà idealmente confluendo nelle celebrazioni delle Feste di Luglio con la processione diretta al Santuario di Nostra Signora di Montallegro per il tradizionale scioglimento del Voto cittadino.

Di seguito il programma della manifestazione:

Mercoledì 5 luglio

Dalle 9 alle 19 si terrà presso il Banco della Cultura Locale – Tigullio Mare/Monti in piazza Cavour un’esposizione di pubblicazioni di autori locali

Giovedì 6 luglio

Dalle 9 alle 20 prosecuzione dell’esposizione in piazza Cavour

Alle 21 concerto per organo e tromba presso l’Oratorio dei Bianchi

Venerdì 7 luglio

Dalle 9 alle 20 prosecuzione dell’esposizione in piazza Cavour

Alle 9:30 Santa Messa in Basilica, in suffragio dei soci defunti

Sabato 8 luglio

Alle 18 Santa Messa in Basilica presieduta da S.E. Mons. Martino Canessa Vescovo Emerito di Tortona

Al termine della Messa si terrà la cerimonia di conferimento del “Rapallino d’Oro”

Domenica 9 luglio

Alle 13 “Pranzo dei Rapallin” presso il ristorante Vesuvio. Il pranzo è prenotabile sino a esaurimento posti presso il socio sig. Emilio Simonetti del Negozio Casalinghi in Piazza Cavour, 16

Alle 15:30 pellegrinaggio a Montallegro con la comunità cittadina per il tradizionale ringraziamento e scioglimento del voto

Come indicato, nella serata di giovedì 6 luglio l’Oratorio dei Bianchi ospiterà un concerto organizzato in collaborazione con l’associazione Rapallo Musica, il cui XIX Festival Organistico Internazionale dal titolo “Armonie sacre percorrendo le terre di Liguria” debutterà in data 12 luglio per proseguire fino al 5 settembre.

Di seguito le biografie degli artisti coinvolti, così come inviateci dall’associazione:

PAOLO GAVIGLIO, giovanissimo sotto la guida del Maestro Francesco Berta, inizia lo studio della musica ed in particolare della tromba. Allievo del Maestro Giuseppe Riotti, frequenta il Conservatorio “N. Paganini” di Genova e nel giugno 1990 si diploma in tromba. Intensamente impegnato ad approfondire lo studio della tromba segue diversi corsi di perfezionamento con vari docenti:  Prof. Franz Stolzenbach, Prof. Luigi Sechi, Prof. Armando Ghitalla, Prof. Steve Keavy, Prof. Rehinold Friedrich.

Ha al suo attivo diverse esperienze concertistiche in duo, trio, quartetto, quintetto e partecipazioni a concerti ed opere liriche o sacre con diverse orchestre quali: Columbus di Genova, Orchestra Lirico Sinfonica di Savona, Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra Filarmonica Italiana, Orchestra Regionale Ligure, Orchestra “Haydn” di Bolzano, Orchestra Guido Cantelli di Milano, Orchestra del Teatro del Giglio di Lucca, Orchestra Città Lirica di Pisa, Orchestra Giuseppe Verdi di Milano, Orchestra “Belvedere” di Genova, Orchestra “Clara Schumann” di Livorno, Paganini Philarmonic Orchestra, Ensamble Orchestral des Alpes de la Mer.

Nel 2009 ha vinto l’audizione come prima tromba nel Musical La Bella e la Bestia in scena al Teatro Nazionale di Milano. Oltre all’attività strumentale si è applicato a studi di formazione culturale e si è laureato, nel febbraio 1996, in Musicologia presso l’Università di Pavia.
Dal 1999 è docente di tromba presso l’ Istituto Comprensivo Statale “V.G. Rossi” di Santa Margherita Ligure. Dal 2006 entra di Ruolo come docente di tromba all’ Istituto Comprensivo Statale  “F. Petrarca” di Levanto e collabora con il Conservatorio di Musica “G. Puccini” di La Spezia come Assistente nell’insegnamento della Tromba.
Nel febbraio 2009 consegue con il massimo dei voti la Laurea nel Biennio Specialistico di Secondo Livello (specializzazione tromba naturale) presso il Conservatorio Statale di Musica “ G. Puccini” di La Spezia.
Dal settembre 2010, con l’istituzione dei Licei Musicali, diventa docente di Tromba al Liceo “Sandro Pertini” di Genova e, dal settembre 2014, al Liceo Musicale “Vincenzo Cardarelli” di La Spezia.

FABIO MACERA ha compiuto gli studi musicali con il M° E. Traverso conseguendo il Diploma in Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara.

Ha approfondito vari aspetti interpretativi e di prassi esecutiva durante corsi tenuti da illustri docenti quali H. Vogel, Chr. Stembridge, D. Hunter,  M. Radulescu e G. Bovet. Si è perfezionato inoltre nella musica antica e sinfonica francese con J.P. Lecaudey presso l’ École de musique di SaintRemy-de-Provence.
Ha tenuto concerti in Italia e all’estero partecipando a vari festival e rassegne organistiche sia in qualità di solista che come accompagnatore di cantanti solisti, di cori e strumentisti.
Ha partecipato nel Dicembre 2015 alle “Auditions d’orgue” presso la Cattedrale di Notre-Dame di Parigi.

Nel 2016 la rivista di cultura musicale e discografica “Musica” ha premiato con 5 stelle il suo CD Armonie d’Organo tra Ottocento e Novecento, edito dalla casa discografica francese Fugatto.
Ha fatto parte della Commissione Diocesana per gli organi della Diocesi di Chiavari, per la quale ha collaborato alla catalogazione degli organi e alla realizzazione del volume Gli Organi della Diocesi di Chiavari, edito in occasione del Giubileo dell’anno 2000.
È direttore artistico del Festival Organistico Internazionale “Armonie Sacre percorrendo le Terre di Liguria” e socio fondatore dell’Orchestra “Jean Sibelius” di Rapallo.
Svolge la sua attività di organista presso lo storico organo Serassi del  Santuario del SS. Crocifisso in Borzonasca (GE) e presso la Basilica Arcipresbiterale dei SS. Gervasio e Protasio in Rapallo.