Published On: Gio, Feb 9th, 2012

De Andrè in chiave Jazz a Rapallo

Venerdì 17 febbraio, presso il Grand Hotel Bristol di Rapallo (Via Aurelia Orientale, 369), concerto per Fabrizio De André organizzato dall’Associazione Milaresol.

La musica di Fabrizio De Andrè interpretata da musicisti Jazz col commento di Lorenza Bozano, legata a Fabrizio da una profonda amicizia. Il Quartetto del contrabbassista Luciano Milanese comprende il pianista Nando De Luca, il sassofonista Claudio Capurro e il batterista Carlo Milanese

Ore 20.30 cena; ore 22.00 circa concerto. Per informazioni e prenotazioni: 338 4921010.

Luciano Milanese

Luciano Milanese (contrabbasso) è da lungo tempo sulla scena del Jazz italiano. Ha suonato con molti fra i migliori musicisti italiani, ha fatto parte del quartetto di Gianni Basso, del quartetto di Tullio De Piscopo (con Larry Nocella e Riccardo Zegna), del trio di Dado Moroni e di diverse altre formazioni, anche nel Jazz tradizionale. Ha suonato con molti grandi del Jazz come Chet Baker, Johnny Griffin, Art Farmer, Harry “Sweets” Edison, Phil Woods, Ray Bryant, Kenny Drew, Joe Pass, Barney Kessel, Sal Nistico, Scott Hamilton, Slide Hampton, Bobby Durham, Alvin Queen.

Nando De Luca (pianoforte). Versatile musicista che ha avuto ed ha l’opportunità di

Nando De Luca

esprimersi, con molte soddisfazioni in tutti i generi e settori della musica. Subito dopo gli studi, compiuti al Conservatorio G. Verdi di Milano, Nando suona con orchestre swing in tutta Europa. Assieme a Enzo Jannacci, Paolo Tomelleri e Gianfranco Reverberi, formarono un gruppo che accompagnava le tournée e le incisioni di Tenco, Gaber, Mina, ecc. Si è poi dedicato agli arrangiamenti, il suo primo lavoro fu “Azzurro”, successo immediato! Ha arrangiato e composto tantissimi brani di successo per cantanti di musica leggera. Alcuni titoli: “Carezza in un pugno”, “Viola”, “Il Dritto”, “Straordinariamente”,” Storia d’amore”, ecc… I suoi interessi si spostarono poi sulla colonna sonora per il grande schermo, ne compose una quindicina tra cui Romanzo Popolare di M. Monicelli, Pasqualino Sette Bellezze, e Fatto di Sangue a Causa di una Vedova, di L.Wertmuller, Mani di Velluto di Celentano. Ha comunque sempre continuato parallelamente a queste attività a suonare jazz, facendo parte per anni del gruppo di Franco Cerri. Per sei mesi ha accompagnato il violinista Joe Venuti in tournée in Europa. Ha registrato per la televisione Svizzera delle trasmissioni con Astor Piazzolla. Collabora ancora con Tony Scott, Stephane Grappelli, Toots Thielemans, Lee Konitz… Il suo lavoro principale l’ha svolto come direttore d’Orchestra, e come tale ha rappresentato l’Italia ad una importante Festival a Caracas, in Venezuela, accanto a F. Pourcel, B. Bacharach, E. Bernstein. Attualmente oltre al jazz si dedica alla composizione classica e sinfonica.

Claudio Capurro

Claudio Capurro (sax alto). Contraltista, flautista e clarinettista, compositore arrangiatore, docente della Duke Ellington Jazz School. Dopo il diploma di clarinetto perfeziona i suoi studi con Michael Brecker. Ha fatto parte come Primo Alto di molte grandi orchestre italiane come Ritmosinfonica Rai, Gianni Basso Big Band, Keptorchestra, Dada orchestra e della genovese Bansigu, di cui è stato direttore. Ha suonato con Clark Terry, Lee Konitz, Kenny Wheeler, Enrico Rava, Tullio De Piscopo. Attivo anche nella musica contemporanea con ensemble strumentali di Antonio Plotino e Claudio Lugo. Ha fatto parte di formazioni con Paolo Conte, Rossana Casale, Vinicio Capossela

Carlo Milanese (batteria) ha suonato con musicisti italiani come Dado

Carlo Milanese

Moroni, Riccardo Zegna, Carlo Atti, Rossano Sportiello, Andrea Pozza, Marcello Rosa, Paolo Alderighi, Alfredo Ferrario, Gianni Sanjust e molti altri. Ha fatto parte a lungo del quartetto di Gianni Basso. Ha registrato proprie composizioni con diverse formazioni, “Intermission” con Andrea Pozza e Luciano Milanese e “Blues By Chance” che ha ottenuto il premio Jazz Light House come miglior cd 2008. Fra gli americani ha suonato con Scott Hamilton, Bob Wilber, Kenny Daverne, Steve Grossman, Dusko Gojkovic, George Coleman e col grande contrabbassista Jimmy Woode.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>