Published On: Mar, Mar 26th, 2019

Decimo incendio in Liguria in tre giorni. A Cogoleto paura, 50 famiglie sfollate, danni, autostrada e scuole chiuse

Negli ultimi giorni -dopo l’Allerta incendi lanciato giustamente da Regione Liguria, sono scoppiati circa 3 incendi ogni 24 ore. L’ultimo ieri sul monte Zatta nel Levante. Nella notte è stato il turno delle colline di Cogoleto (frazione di Capieso) pochi km. a ponente di Genova. Le fiamme (forse scaturite da una sigaretta lanciata dal finestrino di un’auto?) sono alimentate da un vento di tramontana, che storicamente soffia così da nord soprattutto nei mesi delle olive, tra ottobre e dicembre.
Si tratta di raffiche che arrivano -come scrivevamo ieri a 120 kmh.
A Cogoleto sono arrivati Vigili del Fuoco di Genova, La Spezia, Massa Carrara, Piacenza, oltre a 30 volontari della Protezione Civile. In azione anche due Canadair e un elicottero.

E siccome a Genova non ci facciamo mai mancare nulla -vedi ponte Morandi- puntualmente sono arrivati anche i danni. Almeno 50 famiglie sono state sfollate; le scuole di Cogoleto sono state chiuse; terrore per gli ospiti di un hotel; l’autostrada A10 da Ventimiglia a Genova è stata bloccata dal fuoco sulle due corsie. Dalle ore 9 è riaperta la corsia verso Savona.

Vista la nostra impotenza (ci ridurremo come Marte, una terra rossa e desertica?), per sdrammatizzare appelliamoci almeno a una danza della pioggia. Cercasi stregone Sioux. Per info chiedere a Tex Willer.