Published On: Ven, Ago 12th, 2016

Depuratore: opera strategica per Sestri Levante. Il Comune vuole avviare il progetto per la val Petronio, e fa benissimo

Nuovo passo in avanti del Comune di Sestri Levante, che ha fretta (come chiedono da decenni tutti i cittadini) di dotarsi di un depuratore moderno ed efficiente in tempi brevi. Una lettera è stata inviata dalla sindaca Ghio alla Regione (da tempo favorevole alla soluzione di vallata) e alla Città Metropolitana di Genova (a favore della soluzione sulla foce dell’Entella -che però ora dichiara di “considerare” anche “proposte su due depuratori comprensoriali”- e dove Valentina Ghio è vice di Doria).

L’amministrazione di Sestri non guarda in faccia alle posizioni di CM e ATO e dice a chiare lettere:
“BASTA RINVII E RITARDI, SI AVVII LA PROGETTAZIONE PARALLELA DEL DEPURATORE DELLA VAL PETRONIO”.
Sestri e la Val Petronio da mesi sono pronti a qualsiasi soluzione sul depuratore comprensoriale, essendo gli unici ad avere avanzato ipotesi idonee anche per il depuratore di vallata. Lo sostengo da tempo e in diverse sedi, e apprezziamo che la Città Metropolitana nella nota di ieri abbia riconosciuto che siamo l’unico Territorio ad averlo fatto. Oggi quindi chiederemo formalmente ai soggetti preposti di avviare una progettazione parallela per il depuratore di vallata a Ramaia, se non si chiarirà il quadro sul depuratore comprensoriale. Siamo pronti a tutte le ipotesi ma non siamo disponibili a continuare a rinviare e non sciogliere i nodi sulla vicenda. Nodi che si risolvono con proposte alternative, come abbiamo fatto noi.”
Così dichiara il Sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio, che, a seguito dell’apertura della procedura autorizzativa del depuratore della Colmata, che ha visto la netta contrarietà del Comune di Chiavari [di Lavagna, e di buona parte dei Comuni del Tigullio, ndr] e numerose richieste di approfondimento che ne allungheranno i tempi, oggi ha scritto a Città Metropolitana, Regione e Ato, per ribadire “la preoccupazione in merito all’insostenibiltà di ulteriori ritardi e rinvii rispetto all’attuazione del depuratore del Tigullio Orientale” e, a fronte del quadro di grande incertezza e a un allungamento dei tempi non prevedibile”, a richiedere “di procedere quindi nell’attivazione di un iter parallelo per la progettazione preliminare di un impianto di depurazione a servizio del macrobacino 4 della Val Petronio in loc. Ramaia sul territorio di Sestri Levante, al fine di adempiere alle richieste di adeguamento della Comunità Europea, senza indugio rispetto alla procedura di infrazione in atto“.
L’Amministrazione ha formalizzato una richiesta già avanzata da mesi: “Di fronte ai rinvii e alla incertezza abbiamo messo nero su bianco la richiesta di progettare anche la soluzione di vallata a Ramaia, ritenuta idonea dagli studi tecnici/economici. Dopo un anno dal percorso individuato, non c’è ancora la minima certezza su quali siano i tempi e gli esiti del percorso sul depuratore. Noi ribadiamo di essere pronti: se si procede con la soluzione in tempi rapidi, ottimo; altrimenti la Val Petronio farà da sé, perché i cittadini non possono attendere oltre. Ovviamente anche gli altri territori devono avanzare proposte alternative al depuratore comprensoriale. Con la lettera di oggi confermiamo formalmente la richiesta di aprire questo percorso parallelo in tempi rapidi per il depuratore di vallata, vista la grande incertezza sul futuro della depurazione… Dopo un anno dalla decisione di collocare il depuratore intercomunale nella Colmata di Chiavari, ad oggi il percorso rimane poco chiaro e incerto. Una opacità e una incertezza che non possiamo più accettare. Per questo diciamo basta ai rimpalli e ai rinvii e abbiamo ufficialmente richiesto di andare avanti anche sulla soluzione di vallata, se non si sbloccherà in tempi rapidi il quadro sul depuratore unico. Noi siamo pronti, non vogliamo più aspettare”.

Aree individuate nel 2012

Aree individuate nel 2012

 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>