Published On: Ven, Feb 17th, 2012

Depuratore, Pd: nessun silenzio anomalo

SESTRI LEVANTE. Entro tre anni alcuni Comuni saranno considerati fuorilegge per gli standard di depurazione delle acque e gestione fognaria della UE, e pertanto subiranno pesanti multe. Il grido d’allarme si leva ancora una volta dalla minoranza consiliare (v. questo articolo), che denuncia un “silenzio anomalo” su un documento prodotto da Iren acqua e gas, l’azienda a capitale pubblico che serve alcune regioni italiane, consegnato a Provincia, Regione e Comuni interessati a inizio febbraio. Per il Pdl il depuratore è la “priorità di una città turistica balneare”, e va realizzato immediatamente: “tutti i sestrini convengono che sia urgente utilizzare un depuratore vero e proprio visto l’attuale ha una semplice funzione meccanica di sminuzzamento – fa sapere il gruppo Pdl in una nota – la soluzione è di collocarlo altrove”.

Nessun silenzio anomalo, il documento risale a una decina di giorni fa, casomai non c’è stato ancora da parte nostra alcun atto ufficiale – spiega il vicesindaco Giorgio Calabrò Iren ha svolto su nostro incarico uno studio di carattere generale sulla possibile collocazione di un depuratore comprensoriale; se la sede sarà Sestri Levante occorrerà compiere studi ancor più approfonditi“.

Per ora il Comune di Sestri Levante non risulta essere a rischio infrazione europea, ma rischia di diventarlo presto: “procederemo ad una analisi dettagliata dei siti individuati da Iren – prosegue Calabrò – dopodichè procederemo con una conferenza di servizi dato che la valutazione ambientale spetta innanzitutto alla Regione”. Il depuratore che si andrà a collocare è della stessa tipologia di quello presente sul lungomare di Quinto (nell’immagine): “la struttura si trova su una passeggiata, è circondata da bar, case e persino da un parco giochi: le tecnologie attuali sono talmente avanzate che intorno ad un depuratore oggigiorno possono essere collocati anche altri tipi di servizi vantaggiosi per la comunità“.

 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>