Published On: Ven, Gen 10th, 2020

Difesa del litorale di Renà: 2 milioni di lavori (attenzione alle conseguenze nel golfo)

SESTRI LEVANTE: IL COMUNE DESTINA QUASI 2 MILIONI DI EURO ALLA ZONA DI RENA’ (RIVA TRIGOSO) PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI STRUTTURALI

E’ bene intervenire in una zona molto a rischio negli ultimi anni, ma serve attenzione a non modificare neanche con uno scoglio in più la linea dell’arenile, per non alterare le correnti, e anche a non dedicarsi al ripascimento, perché la sabbia del ripascimento rischia sempre di essere strappata dalle onde e di finire per insabbiare altre zone e non quelle volute. Ovviamente, pensiamo che queste valutazioni siano già state fatte e risolte.

Comunicato del Comune di Sestri levante
La violenta mareggiata dell’ottobre 2018 aveva fortemente colpito la zona di Renà demolendo la scogliera di contenimento della piazzetta ed erodendo fortemente la strada via Vespucci: l’Amministrazione Comunale ha messo in campo immediatamente una serie di interventi che hanno consentito di ripristinare lo stato di sicurezza dei luoghi e ha chiesto agli uffici tecnici del Comune di dare rapido avvio alle progettazioni per la sistemazione definitiva del fronte mare, anche grazie a uno studio meteomarino per individuare gli interventi utili a protezione del litorale che il Comune aveva commissionato già prima della mareggiata.

Il lavoro ha portato alla definizione di un grande progetto appositamente studiato per la protezione di Renà che, dopo l’approvazione di tutti gli Enti competenti e la concessione dei relativi finanziamenti, si è avviato nei giorni scorsi.

Il I lotto di interventi – dell’importo di 700 mila euro – è stato appaltato a settembre 2019 e i lavori sono in corso in questi giorni.  L’intervento sta realizzando alcune scogliere di massi disposti a mosaico e in scarpata, lunghe circa 150 metri, che avranno lo scopo di rallentare il moto ondoso radente, a protezione l’area di via Vespucci. Sono inoltre previste opere di ripascimento, che prevedono  la stesura di 12.000 mc di materiale in tutta la spiaggia e altre piccole opere di dettaglio e di finitura.

Il II lotto di interventi – dell’importo di 1 milione e 200 mila euro – è stato appaltato a novembre 2019 e i lavori saranno consegnati a breve all’impresa aggiudicataria. Gli interventi sono finalizzati alla stabilizzazione della spiaggia di Renà e prevedono diverse opere. Verranno infatti completate le scogliere verso la zona sud-est del litorale e sarà consolidato il muro di sostegno della strada attraverso il salpamento dei massi scesi al piede e una nuova posa di massi. A questo si aggiungerà il ripristino del parapetto stradale in legno e la realizzazione di nuovi tratti al posto dei new-jersey. Sempre il II lotto di interventi prevede poi la realizzazione di un’opera di difesa con massi di diversa pezzatura, disposta in mare a circa 40 m dalla battigia, che costituirà una sorta di “secca” artificiale semisommersa con l’obiettivo di smorzare la forza delle onde nella zona sud-est. Questo intervento vedrà il suo completamento con il ripascimento dell’area davanti alla “secca” con la formazione di una spiaggia di ghiaia sul tratto di litorale attualmente ciottoloso (verso lo scoglio Asseu). La demolizione del camminamento di collegamento tra la battigia e lo scoglio dell’Asseu completerà l’insieme dei lavori.  L’intero complesso di lavori sarà terminato per l’inizio della stagione estiva.

Riva Trigoso -by Maranathà photography.it