Published On: Lun, Ott 12th, 2015

Dipendenti di un supermercato, spacciavano eroina a Rapallo

Due giovani dipendenti di un supermercato facevano i pusher tra Rapallo e Milano per rifornire il triste mercato dell’eroina locale. Si servivano di un terzo uomo, che controllava al casello autostradale l’eventuale presenza delle forze di polizia, (temevano un controllo, evidentemente).

Sabato sera tuttavia la polizia è riuscita a fermarli grazie a intercettazioni telefoniche mentre stavano cercando di disfarsi della droga. I due spacciatori ora sono in galera.
LKa vicenda dimostra che il mercato della droga nel Tigullio non è legato solo al traffico degli stupefacenti che ruota attorno al porto di Genova, ma anche a quello – ormai colossale per giro di denaro- legato alla città di Milano. In ogni caso i riferimenti sono mafia e ‘ndrangheta, oltre alle vie internazionali che passano dal Medio Oriente per l’eroina e dal Sudamerica per la cocaina.

no droghe

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Sandra padovano ha detto:

    Ergastolo!Vendere eroina significa vendere morte,rovinare delle giovani vite.Carcere di isolamento e lavori forzati a questi maledetti!

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>