Published On: Ven, Feb 14th, 2014

Domani la “Maratona ligure sui rifiuti” all’Hotel Nettuno

martino tassano candidato sindaco m5s sestri levanteSESTRI LEVANTE. Domani, sabato 15 febbraio, dalle 09,30 alle 17,30 l’Hotel Nettuno ospiterà un convegno targato Movimento 5 Stelle interamente dedicato al tema dei rifiuti. Convocati tutti i Meetup liguri, i consiglieri comunali M5S di tutta la Liguria, i consiglieri regionali della Lombardia, l’onorevole sestrino Alberto Zolezzi e parte dei parlamentari liguri, per affrontare il tema dei rifiuti regionali: verra’ analizzato il Ddl Regionale sulla gestione dei rifiuti, lo stato di salute delle discariche attive e di quelle esaurite, l’obiettivo “Rifiuti zero” e molti altri temi connessi all’ambiente. Il consigliere Martino Tassano aveva inizialmente ricgiesto l’uso della sala carlo Bo di palazzo fascie, ma non ha ottenuto risposta dal Comune e ora intende “togliersi qualche sassolino”: “Nonostante nella prima pagina della richiesta avessi scritto “P.S.: Visto l’urgenza si chiede un riscontro a breve in modo tale da poterci organizzare”, a oggi non ho ancora ricevuto una risposta scritta. A questo punto e’ lecito pensare che qualcuno, ovvero il responsabile, ne paghera’ le conseguenze. Non vedo come sia possibile da parte di questa Giunta risolvere i grandi problemi della Citta’ quando, a fronte di una semplice richiesta d’uso di un auditorium di proprieta’ dei Cittadini di Sestri Levante, non si riesca ad avere una risposta in tempi brevi. Ripeto, di proprieta’ dei Cittadini di Sestri Levante, quindi di TUTTI. A fronte di questo ritardo, gia’ da giorni, ci siamo organizzati per svolgere il seminario all’hotel Nettuno, splendida struttura alberghiera in stile liberty dei primi del novecento, dove tutti gli iscritti saranno accolti in maniera ottimale grazie allo staff di questo Hotel e nel quale si troveranno a loro agio visto lo splendido contesto nel quale e’ situato. Il seminario e’ aperto solo agli iscritti”.

DEPURATORE AREA PESCINATassano ha diffuso una nota di risposta anche in merito alla polemica scoppiata ieri tra il gruppo consiliare “La Sestri che vogliamo” e il consigliere Marco Conti, che due giorni fa in conferenza stampa aveva sollecitato l’Amministrazione affinchè prendesse in considerazione la possibilità di collocare un depuratore a Sestri Levante, anzichè aderire al progetto di depuratore comprensoriale a Lavagna. “Vedo con piacere che i Consiglieri della “Sestri che Vogliamo”, citando il Consiglio Comunale dello scorso 19 marzo (nel quale loro non c’erano) e in particolare l’atto n. 12, hanno leggermente sbagliato quanto dichiarato. E’ stato votato, a seguito dello studio di fattibilita’, l’avvio del progetto, il che significa che siamo tutti in attesa di questo progetto per poi ridiscuterlo in Consiglio Comunale.In merito alle dichiarazioni di Conti sull’area d’interesse da lui citata in prossimita’ del deposito di ATP, ricordiamo che quell’area e’ segnalata come “area esondabile” e quindi non adatta ad un insediamento di un depuratore. Anche se.. anche se.. in questo Comune succedono cose strane e si edifica in zone dichiarate “esondabili” proprio come i terreni dietro la Chiesa di Pila, dove il Compagno Figini prosegue con le sue palazzine e dove all’inaugurazione della posa della prima pietra, noi di M5S non eravamo presenti (a differenza di qualcun’altro). E magicamente diventano esondabili altre aree. Area nella quale prima doveva essere costruito il nuovo argine, ma si sa, prima le case, poi i numeri civici, poi le residenze, poi se ci saranno i soldi si fara’ l’argine… Buona giornata, da ex abitante di Contrada Fabbrica a Valle”.

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Gatto nero ha detto:

    Caro Martino,ancora credi alle fate? La Sala Bo è dei cittadini,ma a Sestri vengono trattati come sudditi. Anche la Mediaterraneo è dei cittadini (n.d.r.),ma c’è chi può e chi non può,secondo come tira il vento. Chiedere è inutile,la sala viene accordata a chi,per loro,è più congeniale e questo è evidente. Di una cosa prettamente pubblica,sempre per loro,diventa privata. Quindi mettiti l’animo in pace e vai dove ti trattano in modo signorile. Altro consiglio spassionato,che dalla mia modestissima voce si alza,non togliere le castagne dal fuoco a questa Giunta che poi se ne impossessa e se ne prende il merito. I cittadini di Sestri(non tutti per fortuna),che continuano imperterriti a dargli il voto(il 28% dei loro),nonostante le evidenti magagne,in fondo in fondo,non lo meritano.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>