Published On: Ven, Gen 3rd, 2014

Domani saldi al via: le previsioni di Confesercenti Liguria

SALDITIGULLIO. Riceviamo da Confesercenti Liguria e pubblichiamo questa nota relativa al fatto che domani, sabato 4 gennaio, prenderanno il via in Liguria i saldi invernali, che nella nostra regione si concluderanno il 17 febbraio. Quest’anno si prevedono sconti iniziali a partire dal 30-40%, con una spesa media che, secondo le stime di Fismo Confesercenti, si attesterà sui 155 euro a persona.

«Dalle informazioni che provengono dai nostri associati – spiega Roberto Manzoni, presidente nazionale del settore moda e abbigliamento di Confesercenti – i prossimi saldi saranno i più convenienti degli ultimi dieci anni: gli imprenditori praticheranno sconti sostenuti per recuperare un anno difficile: oltre alla crisi economica, il settore è stato colpito anche dal clima, con una primavera fredda e un’estate in ritardo e troppo lunga. La conseguenza è stata un aumento delle rimanenze di magazzino e quindi delle opportunità per chi acquista in saldo. Anche le vendite di Natale sono andate peggio del previsto, registrando cali su tutto il territorio nazionale».

Sulla stessa lunghezza d’onda Enrico Malvasi, presidente di Fismo Confesercenti Genova: «Anche nella nostra provincia lo shopping natalizio non è andato come ci si aspettava, e quindi cresce l’attesa per i saldi. L’aumento della spesa media, che si prevede intorno ai 150 euro contro i 130 dell’anno scorso, ci fa sperare che le vendite in questo 2014 vadano un po’ meglio, anche se chiaramente bisognerà aspettare quantomeno l’intero ponte dell’Epifania per un primo consuntivo. Tanti, infatti, hanno rimandato fino ad ora l’acquisto importante, aspettando appunto l’occasione in saldo. Ad ogni modo, ad andare per la maggiore saranno i capi utili, non è più il tempo dell’acquisto emozionale o dello sfizio». E proprio in vista del primo weekend di saldi, domenica pomeriggio molti negozi del centro storico saranno eccezionalmente aperti.

logo confesercentiUn’attesa, quella per le vendite scontate, che monta anche in Tigullio: «In questi giorni festivi abbiamo visto molte persone in città, ma il volume degli affari è rimasto contenuto – riferisce Enrico Castagnone, coordinatore di Confesercenti Rapallo -. Confidiamo che i saldi consentano quanto meno ai commercianti di rientrare delle spese, bilanciando almeno in parte il continuo lievitare dei tributi e dei costi delle utenze, e un caro affitti che si sta facendo sempre più insostenibile».

Dario Queirolo, altro membro del coordinamento di Confesercenti Rapallo, prevede che questi saldi «andranno bene soprattutto per i negozi di fascia alta, la cui clientela è alla ricerca della grande occasione; gli esercizi di fascia media, dal canto loro, sono riusciti a reggere anche nel periodo natalizio, e l’hanno fatto mantenendo prezzi abbordabili e riducendo gli ordini per non rimanere con troppa merce invenduta in magazzino».

Ivan Rivara, presidente del Civ Nazionale di Sestri Levante, parla infine di un «Natale sottotono, su cui oltre alla crisi ha influito proprio l’eccessiva vicinanza dell’inizio dei saldi».

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>