Published On: Lun, Feb 6th, 2012

Don Valentino: l’Argentina va in scena a Rapallo

RAPALLO. Si è svolta questa mattina presso l’hotel Miramare di Rapallo la conferenza stampa degli organizzatori di Don Valentino: il nuovo evento rapallese che offrirà animazione, gastronomia e cultura dall’undici al quattordici febbraio.

Sono rimasto immediatamente convinto di questa iniziativa – esordisce il sindaco Mentore Campodonicoche ha l’intento di trasmettere gioia, vitalità ed ottimismo in un periodo di crisi generalizzata” e giocando con la ricorrenza della festa degli innamorati descrive “un evento che andrà diritto al cuore di tante persone“.

La manifestazione nasce da una sinergia sempre più forte tra ascom, amministrazione comunale, associazione albergatori e sestieri rapallesi e con il contributo prezioso e indispensabile del Banco di Chiavari che, data la sua natura di banca del territorio, ritiene un piacere ed un onore collaborare ad iniziative a supporto della zona e dei cittadini come ha sottolineato il capo area dell’istituto di credito Paolo Sanguineti.

Pone una particolare attenzione alla destagionalizzazione degli eventi la presidente ascom Elisabetta Lai cercando di creare una festa fatta si per i turisti, ma soprattutto per i rapallesi il cui filo conduttore sarà la passione. Una passione dimostrata nel far nascere l’idea, nel coinvolgere tutti i collaboratori e la passione intesa come sublimazione stessa del tango. E proprio il ballo passionale per eccellenza sarà il tema chiave.

Notevole lo sforzo logistico a cura di Art & Management richiesto per l’allestimento delle iniziative. Basti pensare che presso il chiosco della musica verrà allestito un vero e proprio teatr0 all’aperto con camerini e palcoscenico riscaldati per ospitare la compagnia tangueira di Roberto Herrera e che in sei distinte postazioni sparse sul lungomare verranno realizzate le milongas dove anche i rapallesi potranno cimentarsi a ballare il tango.

Attorno al ballo si dipanerà il legame tra Rapallo e l’Argentina. I ristoranti e gli alberghi rapallesi proporranno menù argentini con fasce di prezzo diversificate mentre un ballabile sottofondo musicale accompagnerà le passeggiate dei turisti e dei rapallesi.

All’antico castello prenderà vità l’esposizione “Mari Migranti” del pittore italo-argentino (che vanta tra i suoi avi un antenato rapallese) Ernesto Morales ed al vernissage parteciperenno le massime autorità argentine con il Console Argentino a Milano e l’Ambasciatore della Repubblica Argentina in Italia.

Sempre più forte infine la collaborazione tra Ascom e sestieri, come spiega la portavoce del comitato sestieri rapallesi Maura Arata. “Per i Sestieri – definiti dal sindaco e dalla Lai come l’anima di Rapallo – è un piacere offrire il nostro contributo, i nostri colori e la nostra gioia al servizio dell’intera città anche oltre la nostra principale dedizione alle Feste di Luglio“.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>