Published On: Mer, Apr 24th, 2013

Dove guardano gli occhi elettronici?

Telecamere-rapallo-PICT0040Poco più di un anno fa intervenimmo a sostegno del posizionamento di una telecamera di video sorveglianza al Campo Macera; l’allora Assessore Puggioni, tramite il Consigliere Maini, ci assicurò che sarebbe stata installata al più presto. Eravamo alle porte della campagna elettorale per cui le promesse si sprecavano e anche questa è rimasta una delle tante a cui la precedente Amministrazione non ha dato seguito.

Siamo quindi oggi a registrare l’ennesimo furto al bar del Campo Macera e alla vicina sede della Società Sportiva, per eseguire il quale i ladri non hanno avuto certo difficoltà, visto che l’area è piuttosto discosta dalle strade di maggior passaggio e, per l’appunto, non è ancora coperta dal sistema di occhi elettronici che deve (dovrebbe) controllare il territorio comunale.
Furono annunciate 107 telecamere, ma non è mai stata pubblicamente confermata l’effettiva installazione di tutti questi occhi elettronici. Sono state davvero installate? Con quale criterio? Non sarebbe il caso di metterle a sorvegliare edifici pubblici “sensibili” come campi sportivi, palestre, scuole? Più volte è stata segnalata la presenza di persone all’interno del recinto delle scuole Marconi, ma, se non andiamo errati, nessuna telecamera sorveglia l’area (e qui ci ricordiamo una promessa dell’allora Assessore Mustorgi fatta alla ex-Direttrice…).

Cambiata l’Amministrazione si sperava in un cambiamento di rotta, in una maggiore attenzione ai lavori, alle necessità dei cittadini, ma purtroppo fino ad ora non possiamo che registrare una continuità con la Giunta Campodonico. I lavori si devono fare due volte, nonostante i suggerimenti preventivi delle persone competenti (si vedano gli scivoli del nuovo marciapiede di S.Anna e le buche e i rigonfiamenti nei nuovi asfalti); per risolvere (parzialmente) le urgenze si deve denunciare sui giornali (vedi marciapiede in prossimità del cantiere della nuova chiesa) e l’occhio di riguardo per la zona “A” all’interno della cinta ferroviaria c’è sempre.

Chiediamo a questa Amministrazione di attivarsi per questo caso specifico, ma soprattutto di attuare il cambiamento di rotta tanto atteso nei 5 anni di immobilismo dell’Amministrazione Campodonico, prima di tutto comunicando, facendo sentire ai cittadini la propria voce, per spiegare, per dare risposte, affinchè gli anni di immobilismo e di non considerazione dei cittadini non diventino 6, 7, 8….

Attendiamo fiduciosi di una risposta concreta su un tema così importante e sentito quale è la sicurezza dei luoghi pubblici e, quindi, dei cittadini.

Il Direttivo del Circolo della Pulce.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>