Published On: Mar, Mar 12th, 2013

Due leggi imbecilli su cassette dei pesci e raccolta legna secca nei boschi

Niente di clamoroso: il diavolo si nasconde nei particolari. E’ vero che gli esempi di leggi stupide e stolte sono infiniti quante sono le leggi, ma oggi ho scoperto una legge imbecille e ne ho riscoperta un’altra.

Di rifiuti urbani oggi parlano tutti: è un indicatore di efficienza e intelligenza. Non a caso l’Italia è messa malissimo, come la Grecia, mentre in nord Europa la spazzatura è solo un vantaggio e una fonte di reddito.

Obiettivo sacrosanto quindi sarebbe ridurre i circa 70 milioni di tonnellate di imballaggi prodotti in Italia ogni anno.

Invece nessuno fa nulla, anche se tutti parlano. Si arriva così al paradosso di queste due leggi.

La prima impone ai possessori di barche da pesca, anche di un semplice gozzo, di utilizzare una cassetta per ogni tipo di pesce pescato. In pratica, quando si esce per palamiti, e si prende un grongo, due mormore, e un nasello, si devono mettere in tre cassette separate. Siccome poi le cassette oggi non sono più di scarti di legno ma di polistirolo, che si può rilavare ma che inquina profondamente l’ambiente e finisce in mare i miliardi di palline., succede che le cassette di polistirolo si moltiplicano. Basterebbe togliere quest’idiozia, anche contro Bruxelles o l’Onu e l’Impero di Guerre Stellari, se necessario. In secondo luogo, tassare il polistirolo e detassare e incentivare il ritorno al legno o ad altro sistema migliore.

La seconda legge imbecille è il divieto di raccolta di legna secca nei boschi. Invece di dare medaglie d’oro a chi lo fa, un malinteso ambientalismo contro la natura ha imposto questa somma cretinata del divieto di raccogliere la legna secca nei boschi (utile a bruciarla nelle stufe: altro che pellet). Mi dicono che ti fanno un verbale anche se raccogli i pinoli per terra.
Nemmeno hitler osò tanto.
Ricordo che la pulizia dei boschi -oggi così miseramente calpestata- è l’unico modo per farli vivere e prosperare. E lo è anche il taglio selettivo di piante vecchie e malate. Togliere i rami secchi serve a evitare che prosperino i rovi, che soffocano gli alberi e il sottobosco bloccando il mantenimento dell’umido, l’humus, i funghi.
Conseguenza: aumento degli incendi estivi. Wow: ecco i danni dell’ambientalismo di città e di quello di Bruxelles…

Ma non è colpa dei politici: è colpa dei cittadini, incapaci di agire, pensare, essere, dirsi. La scuola li ha deformati. La stampa li disinforma. Altro che formazione continua. Siamo infinitamente meno liberi di qualche anno fa e finiremo sepolti dalle nostre leggi.

Plastica ma niente pesce

Plastica ma niente pesce

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    Devo andare a recuperare gli articoli di legge. Poi vediamo di fare qualcosa..

  2. fantastico!!! grazie per questo articolo. Pulce

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>