Published On: Ven, Feb 21st, 2014

Due progetti per il nuovo porto di Santa Margherita ligure

Sono disponibili sul sito del Comune di Santa Margherita ligure i due progetti che concorrono alla realizzazione del nuovo porto turistico e peschereccio: quello della cordata guidata dalla S.IM.E.S. di Carasco (“Porto Cavour”) e quello della Santa Benessere & Social Spa. Sono infatti stati presentati nuovi dati da entrambe le società.
I progetti resteranno in visione del pubblico per 60 giorni a partire dal 12 marzo 2014 (su internet sono già disponibili). Chiunque potrà rilasciare le proprie osservazioni.

Il RTI (Raggruppamento temporaneo d’impresa) inizialmente denominato Porto Cavour è nato in reazione alla Santa Benessere & Social, il cui primo progetto è stato silurato dalla protesta della città e anche dal ministro competente. Nello stesso tempo anche la Porto Cavour ha avuto dei problemi col Comune di Santa Margherita, in merito a un ricorso al TAR.

Indubbiamente il progetto di Santa Benessere viaggia su spalle finanziariamente solide. Il progetto finale prevede il prolungamento (minimo) dei due moli e soprattutto il recupero di un’area ora degradata: quella degli ex cantieri Spertini, che diventerebbe un mega centro destinato alla talassoterapia fuori stagione.  In tutto il progetto (la concessione richiesta è di 50 anni) occupa 178.000 mq, di cui 33.000 a terra.
Il Progetto S.IM.E.S. invece occuperebbe 180.000 mq di cui 156.000 di specchio acqueo, mentre le opere a terra sarebbero di 23.000 mq.

La Santa Benessere & Social viene contestata perché “troppo” supportata: vi sono i nomi dell’imprenditore Gabriele Volpi (residente in Nigeria, miliardario petroliere che ha rilevato il La Spezia calcio) e del suo “collaboratore tigullino” Angiolino Barreca (ex direttore della Fondazione Mediaterraneo e responsabile della promozione fieristica in Fontanabuona). Un altro nome collegato negativamente sarebbe quello di Gianantonio Bandera, costruttore legato al Vaticano e alla Curia di Genova già guidata dall’ex Segretario di Stato del Vaticano Tarcisio Bertone, recentemente rimosso dal papa.
Vi è inoltre la presenza di una holding lussemburghese e di un’altra milanese legata a UBS. Fattori negativi, ma anche positivi: dipende dai punti di vista.
Il progetto prevede infatti investimenti per 70 milioni di euro, a fronte dei quali si prevede di recuperate capitale dal centro di talassoterapia delle aree Spertini, per il quale si stimano almeno 30.000 presenze annue, con 190 nuovi posti di lavoro. Questa parte del progetto convince tutti, fai incluso, mentre restano diffidenze sulla parte del porto vero e proprio. Si tratta infatti di restringere -anche se di poco- l’entrata del porto, col rischio di una minore circolazione delle acque, ma con la possibilità di ormeggiare anche i superyacht così amati dai comuni rivieraschi di tutto il mondo.

Il primo progetto della Santa Benessere era  più cementificatore e fu contestato da Piero Ottone e Renzo Piano (che comunque non è né un santo né un guru degli architetti, ma solo un’archistar, se si pensa a orrori come questo centro commerciale in Campania o al contestato Beaubourg di Parigi).

Il progetto Porto Cavour Simes appare indubbiamente meno “cementizio”, con maggiore attenzione alle correnti, alle aree marine esterne, più “politicamente corretto”. Molta attenzione ai dettagli e agli studi sulle correnti e sull’impatto delle opere: alta la percentuale dei pontili galleggianti, che “fanno respirare” il mare lasciando passare le correnti.
Si tratta di un restyling e di una sistemazione della diga frangiflutto con quasi nessuna modifica alla magnifica skyline attuale.
Resta però da verificare la prospettiva economica del progetto Cavour, che è meno appetibile per il turismo ricco da porto marina, con yacht e super yacht. Meno convincente anche il recupero delle aree Sperlini, che nel caso del progetto “turbo-business” guidato da Volpi dà una opportunità all’economia futura della città.

porto santa m barreca 1

porto santa m barreca 2

Progetto nuovo porto di Santa Benessere & Social

Progetto di Santa Benessere & Social

Progetto di Santa Benessere & Social

Progetto porto Cavour SIMES

Progetto porto Cavour SIMES

Progetto Santa M.L. della porto Cavour SIMES

Progetto Santa M.L. della porto Cavour SIMES

 

 

 

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. ALDO ha detto:

    VERAMENTE DUE PESSIMI PROGETTI!!! UN POTO COME SANTA SI MERITEREBBE BEN ALTRI PROGETTI E SOPRATTUTTO BEN ALTRI PROGETTISTI!!!!

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>