Published On: lun, Nov 12th, 2018

Due squadre “genovesi” si contendono la Coppa Libertadores in Sud America

Le due squadre genovesi nelle ultime giornate sono affondate nel campionato di calcio italiano.
Anche l’Entella, la squadra ligure più argentina di tutte (si ricordino le maglie della squadra di “patron” Gozzi), potrà consolarsi con le altre liguri e i loro tifosi.
Ricordiamo infatti che domenica 11 novembre si è giocato il primo atto della finale di Coppa Libertadores, la Coppa dei Campioni del Sud America, che quest’anno vede contrapposte due squadre “genovesi”, il Boca Juniors e il River Plate. Le due società, tra le più famose squadre di calcio del mondo, annoverano nel loro palmarès rispettivamente sei e tre Libertadores. Queste squadre argentine di matrice ligure hanno vinto, tra i vari trofei, anche la Coppa Intercontinentale, il trofeo che designava la squadra campione del mondo per club, sostituito dal Mondiale per Club. Il Boca ha vinto l’Intercontinentale tre volte e il River una volta. La vincente tra Boca e River a dicembre giocherà il Mondiale e potrà così provare ad aggiungere questo trofeo, che le due società non hanno ancora vinto, al suo palmarès. I due sodalizi sono stati entrambi fondati da emigranti genovesi nel quartiere della Boca, zona di Buenos Aires abitata prevalentemente da persone legate al capoluogo ligure. L’origine del Boca è nota per l’appellativo con cui sono conosciuti i calciatori e i sostenitori della squadra, “xeneizes”, termine che deriva da una translitterazione castellano-argentina del termine “zeneize”. Ma anche i fondatori del River erano quasi tutti genovesi e tra questi soci furono eletti come primo tesoriere e primo presidente della società due emigranti della città della Lanterna. Inoltre il River, nella prima partità che giocò, schierò in formazione ben sei giocatori originari di Genova. Tra le due squadre vi è quindi una fortissima rivalità e il Superclásico in finale di Coppa Libertadores è un evento ecezzionale. L’andata è stata giocata alla Bombonera, lo stadio del Boca. Ė stato un match spettacolare ed equilibrato concluso 2 a 2.  Il River inizialmente si è reso più pericoloso ma è stato il Boca a passare in vantaggio. I biancorossi hanno subito riportato la partita in parità con un gol di un ex genoano, Lucas Pratto, 14 presenze in rossoblu nella stagione 2011-2012. Prima dell’intervallo il Boca è tornato in vantaggio. Ripresa la partita il River ha continuato a giocare bene ed è riuscito nuovamente a pareggiare. Nel finale è stato il Boca a dominare ma il River si è difeso bene. Il 24 novembre si giocherà la partita di ritorno al Monumental, lo stadio del River.