Published On: Gio, Gen 17th, 2013

Due Ucraini fermati a Riva Trigoso: Saranno espulsi dall’Italia

fonderie rossi

 RIVA TRIGOSO.  Sono stati fermati e condotti in caserma dai Carabinieri all’alba di ieri, due extracomunitari Ucraini risultati poi non essere in regola con i visti per il soggiorno in Italia. I militari, li hanno fermati nei pressi delle oramai in disuso Fonderie Rossi a Riva Trigoso in Via del Petronio, dopo le segnalazioni fatte da alcuni cittadini durante un’assemblea sulla sicurezza del territorio tenutasi proprio due giorni prima. In quella assemblea, promossa dal Gruppo Mugugni di Sestri Levante, c’e’ stata una informale denuncia alle forse dell’ordine presenti, da parte di un cittadino, che segnalava la presenza di ” individui sospetti” all’interno delle fonderie. Forse un riparo occasionale per qualche extracomunitario non in regola, ma questo è bastato per far scattare l’appostamento con i conseguenti fermi nei confornti dei sospettati. Addirittura nell’assemblea si parlava di una decina di persone viste intrufolarsi nella fatiscente struttura, ma da quanto risulta dal rapporto dei carabinieri al momento del controllo le persone erano solo due: due Ucraini sulla quarantina che sono stati interrogati per varie ore nella mattinata di ieri, per scoprire se avessero dei legami con gli svariati furti avvenuti nella frazione Rivana. Dopo l’interrogatorio, nel quale non è emerso nulla che potesse legare i sospettati con l’attività malavitosa, non c’e’ stato altro da fare che accompagnarli a Genova da dove saranno espulsi dall’Italia. Intanto, dai giorni successivi all’assemblea, si nota con evidenza una presenza più significativa delle forze dell’ordine e della Polizia Locale nelle vie cittadine e per i cittadini è un forte segnale di protezione e di sicurezza.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>