Published On: Ven, Giu 20th, 2014

Dura comunicazione delle Pubbliche assistenze (esclusa Croce Rossa) su esenzione pedaggi autostradali

Di seguito il Comunicato della Croce Bianca di Rapallo, una delle P.A. in fermento da oltre un anno, dopo i ripetuti allarmi su possibili stop all’esenzione sui pedaggi autostradali. Esenzione dalla quale sarebbe esentata al momento solo la Croce Rossa. Comunicato inviato a Renzi, Lupi, in Regione Liguria etc.:

…Faccio seguito alla comunicazione di ANPAS Nazionale del 16 giugno scorso nella quale si conferma che Società Autostrade per l’Italia dal 2 luglio p.v. provvederà a disattivare gli  apparati telepass esenti, in dotazione agli automezzi di soccorso delle Pubbliche Assistenze e Misericordie su tutto il territorio nazionale.

E’ incomprensibile l’atteggiamento di tutti i soggetti che hanno responsabilità su questo argomento che dimostra, ancora una volta, l’incapacità del “sistema Italia” a dare risposta a questioni di primaria importanza qual è la garanzia dei servizi di soccorso sanitario.

La disparità di trattamento tra la C.R.I. e le PP.AA. e Misericordie circa l’utilizzo dei telepass esente non può rappresentare un danno verso le Associazioni come la nostra che giornalmente svolgono un pubblico servizio garantendo un presidio fondamentale per tutti i cittadini.

Invito quindi il Presidente della Regione e l’Assessore alla Sanità ad assumere tutte le iniziative che riterranno opportune al fine di garantire la prosecuzione del nostro servizio.

Sin d’ora confermo che la nostra Associazione rifiuterà qualsiasi forma di gestione sostitutiva dei telepass proposta da Società Autostrade per l’Italia poiché confermerebbe la disparità di riconoscimento tra le attività svolte dalla C.R.I. rispetto alle stesse attività svolte da ANPAS e Misericordie d’Italia; sul piano normativo ricordo che giuridicamente non vi è più alcuna differenza tra dette organizzazioni poiché, con Legge dello Stato, la Croce Rossa Italiana volontariato è stata recentemente trasformata in ente di diritto privato.

La nostra Associazione è in causa con Società Autostrade e speriamo che, ancora una volta, non debba essere la Magistratura a disciplinare correttamente l’argomento in oggetto che deve essere risolto nelle opportune sedi di Governo.”

Fabio Mustorgi

Fabio Mustorgi

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>