Published On: Lun, Nov 7th, 2016

Eccellenti i deivesi Massimiliano e Simone del Corso ai campionati italiani di pesca dalla spiaggia

Deiva – Strana coincidenza, quando in una famiglia padre e figlio si cimentano nella stessa disciplina sportiva agonistica, riportando lusinghieri risultati quasi in contemporanea.

Succede nella ASD Fi-Ma  di Chiavari dove a distanza di una settimana, papà Massimiliano e il figlio Simone Del Corso sono stati protagonisti di Campionati Italiani di surf casting in due categorie diverse: Senior ed Under 21.

A Latina, dal 20 al 23 di ottobre si è svolto il Campionato Italiano Individuale Maschile della disciplina del Surf Casting, e Massimiliano Del Corso si è ottimamente misurato con i 200 migliori agonisti della disciplina di pesca dalla spiaggia, provenienti da tutte le Regioni Italiane.

Collezionando un 5°, 2°, 3° e purtroppo un 8° posto di settore, proprio nell’ultima gara, il portacolori della Società di Chiavari, si è piazzato al 60° posto della classifica finale. Risultato di tutto rispetto, anche perché sino all’ultimo episodio di gara, le possibilità di entrare nei primi 25 ( e quindi nel Club Azzurro che permette di giocarsi un posto in Nazionale) erano serie e concrete. Indubbiamente il sistema di attribuire le posizioni in classifica delle singole prove, in base alle misurazioni della lunghezza delle catture (anziché al peso delle stesse) porta a vincere o perdere posizioni importanti, per qualche cm. Nella prima prova per esempio, Massimiliano ha conseguito la quinta posizione per una differenza di 5 cm da quanto “misurato” dal 3° classificato, e un terzo posto in quella prova gli avrebbe consentito di “entrare” nei primi 25 del Campionato.

Una settimana dopo, dal 30 ottobre al 1 di novembre, a Mondragone si è svolto il Campionato Italiano Under 21 sempre per la categoria Surf Casting. A questo ha partecipato Simone Del Corso, giovanissimo ma già affermato agonista della Fi-Ma, che alla fine di 3 ottime prestazioni ha riportato il 6° posto (su 42 partecipanti) che dovrebbe garantirgli la presenza nella Nazionale di Categoria, ai prossimi Campionati mondiali che si svolgeranno in Irlanda.

Con un 3°,un 5° ed un ottimo 2° posto, per 20 catture totali, il giovane deivese ha dato una ulteriore dimostrazione di capacità tecnica superiore, di tenuta fisica ottimale e di forza mentale  degna di un Campioncino di razza. Va segnalato che il regolamento di questo Campionato è molto particolare, in quanto per consentire (come in quello Individuale Senior) di ri-immettere in mare i pesci catturati, oltre alla misura degli stessi, venivano considerati in base ad una tabella (teorica ed artificiale) di conversione. Risulta evidente che qualche …”bislaccheria” finale ci sia stata rispetto al reale andamento delle gare, riferite al numero di catture (per esempio una mormora di 34 cm, alla fine vale come 3 mormore di 20 cm…). Comunque grande merito alla famiglia Del Corso che ha tenuto alto il nome della Fi-Ma Chiavari nei Campionati Italiani, ovvero la massima espressione dell’agonismo piscatorio del nostro Paese.
loc-pesca-delcorso-padrefiglio