Published On: Lun, Set 7th, 2015

Edilizia a Sestri Levante: mozione di M5S sulle cooperative edili

Nonostante un indubbio rallentamento, dovuto a scelte dell’Amministrazione e alla crisi del mercato immobiliare, dopo i circa 500 nuovi appartamenti ex Fit, a Sestri Levante si continua a costruire, e vi sono polemiche sulle nuove costruzioni, anche se approvate dalla strabiliante Sovrintendenza di Genova. Pubblichiamo questo comunicato di M5S Sestri Levante:

“Il Movimento 5 Stelle di Sestri Levante a seguito della delibera di giunta n° 177 del 3 agosto che di fatto modifica i vincoli di vendita dei complessi immobiliari in costruzione dai soggetti attuattori cooperative “Teca”, “Teca Seconda” e “Abit-coop”, ha depositato in data odierna una mozione nella quale vengono inseriti degli emendamenti tali a correggere la stessa delibera di giunta. Ci preme sottolineare in primis che le cooperative costruiscono con una pressione fiscale differente dalle imprese edili normali di tipo s.r.l., s.a.s o similari e che lo scopo di costruzione di quest’ultime non ha fini di lucro ma la sola assegnazione di alloggi ai suoi soci assegnatari. E’ lecito pensare quindi che la vendita degli alloggi così come dei loro accessori (box, cantine, ecc) avrà un prezzo inferiore e senza scopo di lucro rispetto alle normali imprese, ovvero paragonabile al prezzo di costruzione. Nelle convenzioni stipulate tra il Comune e le tre Cooperative sopracitate tuttavia non è stato possibile identificare il canone di vendita a mq di tali alloggi, viceversa come riscontrato in altre pratiche similari quali gli edifici in costruzione a San Bartolomeo da altra Cooperativa. Uno dei primi punti inseriti nelle nostre richieste è l’obbligo di inserire nelle convenzioni in essere e future il prezzo di vendita di suddetti alloggi, affinché l’operazione immobiliare sia più chiara nei confronti dei soci assegnatari e del Comune stesso. La successiva richiesta, visto che con la delibera di giunta n°177 del 3 agosto viene permesso alle Cooperative la vendita degli alloggi anche ai Soci non Assegnatari e quindi a Soggetti Terzi ad esse, riguarda proprio il prezzo di vendita degli alloggi. Infatti nella delibera non viene citato in nessuna parte di essa l’obbligo di vendita a soggetti terzi con lo stesso prezzo dei Soci Assegnatari. E’ nostro primario interesse vigilare e obbligare le Cooperative ad usare lo stesso metro di valutazione e quindi di vendita sia per i Soci Assegnatari così come ai Soggetti Terzi, ovvero i Cittadini non iscritti alla Cooperativa. Ultimo punto di modifica richiesto è la vendita successiva dell’alloggio, possibile dopo 5 anni dall’acquisto; riteniamo che 5 anni siano pochi, per esempio il vincolo di successiva vendita degli appartamenti costruiti dall’allora C.N.R. e Fit Ferrotubi era stimato per un periodo minimo di 15 anni, come M5S chiediamo che tale vincolo di vendita sia almeno di 10 anni. Ricordiamo molto bene i proclami da campagna elettorale del Sindaco Ghio, che sbandierava lo stop al cemento in ogni occasione, riteniamo che queste nuove edificazioni siano l’ennesima presa in giro ai cittadini di Sestri Levante, visto che tali cooperative hanno avviato i lavori con un numero esiguo di soci assegnatari, il comune invece di agevolare un’opera dettata dal bisogno di prime case ha avvallato l’ennesima speculazione edilizia, per questo chiediamo di ripensare i termini della convenzione al fine di agevolare i cittadini di Sestri Levante e non le cooperative.”

Appartamenti vuoti, Sestri Levante

Appartamenti vuoti, Sestri Levante

 

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Gatto nero ha detto:

    Il M5S lotta come Don Chisciotte contro i mulini a vento.
    Ma quale stop al cemento? Più se ne butta e più (a libera interpretazione)……..Quella della speculazione sul suolo, si può raccontare ai neonati che non capiscono. Ma quello che mi fa più specie è quegli Enti che,sono preposti (che sono così solerti con i privati),e che se ne dovrebbero interessare,fanno orecchio da mercante. A Sestri,fanno e disfano quello che vogliono loro. Anche in esubero,e i giovani sposi se ne vadano in altri Comuni o tanto meno in periferia. E si sa,cane non mangia cane!

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>