Published On: Gio, Feb 9th, 2012

Elezioni Chiavari: Agostino scende in campo

Chiavari: Sea Front

Candidatura all’americana per il sindaco di Chiavari Vittorio Agostino, che scenderà in campo ufficialmente all’auditorium di San Francesco sabato 25 febbraio.
Si completa così il quadro dei competitori per Palazzo Bianco, che finora vede la presenza di Levaggi (Pdl) e Viarengo (Pd), oltre a Corticelli e Monti.
Il tentativo esplicito è riproporre ai cittadini l’immagine del sindaco-manager (era ex dirigente Olivetti), contrastando quella di un sindaco invecchiato e poco efficiente.
Lo stop alla Colonia Fara, le questioni giudiziarie, le polemiche hanno infatti minato l’immagine invincibile di qualche anno fa. A ciò si aggiunge la situazione interna alla Lega di Chiavari, con Belsito che si è presentato alla cena politica di un concorrente, e col gruppo dirigente  -legato al sindaco tramite il figlio-, che si è dimesso in blocco dopo questo scollamento, che riguarderebbe quindi una parte della Lega e non solo Belsito.
E’ pertanto possibile che una parte dei voti leghisti confluisca nella candidatura del pidiellino Levaggi, mettendo in difficoltà Viarengo, il quale resta peraltro la migliore candidatura possibile per un Pd comunque schiacciato dagli altri maggiori competitori.
Resta da capire qanto peseranno le candidature di Corticelli e Monti, e quanto troveranno forza i movimenti civici, sia quelli legati al Cinque Stelle di Beppe Grillo, sia quelli indipendenti e più legati alla città.
Uno dei nodi riguarderà la questione del SeaFront, coi progetti in gara, tra cui quello proposto dall’imprenditore Antonio “Tonino” Gozzi. Vi è poi il progetto Chiavari Città dello sport (di cui tratteremo a parte).
Comunque sia si spera che le elezioni siano dominate dalla ricerca delle soluzioni migliori, utili per Chiavari e per tutto il Tigullio.

 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>