Published On: Gio, Giu 8th, 2017

Emilio Cervini: i rom vadano al dormitorio di Sanpierdicanne

Di seguito un comunicato di Emilio Cervini sulla questione dei rom alla Colmata.

“Circa una settimana fa in qualità ancora di Consigliere Comunale ho segnalato al Comandante della Polizia Municipale di Chiavari dott. Federico Bisso la presenza sulla colmata a mare di una tendopoli abusiva collocata oltre le reti di protezione a ridosso della diga foranea.

La circostanza,  per nulla occasionale,  in questi cinque anni di Amministrazione Levaggi si è ripetuta ciclicamente nonostante le ordinanze emesse dal nostro primo cittadino.

Questa mattina il campo rom è stato smantellato dai Vigili e dagli operai del Comune e per questo ringrazio il Comandante Bisso.

Il mio intervento non è dettato da posizioni di intolleranza o da mancanza di umanità,  bensì da un’attenzione nei confronti di queste persone.
Giudico incivile, immorale essere a conoscenza di tali situazioni e far finta di nulla.

Non serve il leghismo nostrano, né tantomeno il farisaismo levaggiano, occorre l’impegno morale di cercare una soluzione il più possibile definitiva per la sistemazione di queste persone e assumere con serietà tutte le misure per far rispettare le norme igienico- sanitarie di una città civile.

Il fatto che oltre un mese fa sia stato inaugurato a Sampierdicanne un dormitorio per i senzatetto sottolinea lo spirito di accoglienza che caratterizza la nostra Chiavari.

Quindi cerchiamo di essere concreti e coerenti : è accettabile aver investito oltre mezzo milione di euro di cui 200.000 con finanziamenti pubblici per realizzare quest’opera e lasciare che sorgano tendopoli abusive e indecorose in riva al mare ?

Il dormitorio è pronto e i soldi sono stati investiti. Cosa si aspetta dunque ?

Qualcosa non funziona e il Sindaco Levaggi lo sa bene , ma ancora una volta finge di non vedere il problema.”

Dott. Emilio Cervini Consigliere Comunale di “Libertà è partecipazione” Chiavari

Foce dell’Entella, 1964rom chiavari