Published On: Mer, Apr 17th, 2013

Escursioni guidate nel Parco di Portofino

Domenica 21 aprile
Il Sentiero dei Tubi
Un’occasione per ripercorrere l’antico tracciato dell’acquedotto (fine ‘800) che riforniva d’acqua la cittadina di Camogli.
I lavori per realizzare l’Acquedotto delle Caselle furono progettati ed eseguiti dalla Ditta F.lli Sandrini e Magherini di Firenze e iniziarono il primo ottobre 1897. L’inaugurazione avvenne l’8 ottobre 1899. Ampie finestre panoramiche e l’immersione nel buio di gallerie scavate nel conglomerato hanno concorso a farne uno dei percorsi più spettacolari ed emozionanti del Monte di Portofino. Il sentiero – la cui percorrenza richiede una certa pratica e una buona forma fisica – è accessibile solo se accompagnati dalle guide del Parco di Portofino ed ha un tracciato altamente spettacolare e suggestivo tra tunnel, scalette e passaggi a strapiombo.
L’appuntamento è alle ore 9.00 davanti Chiesa di San Rocco di Camogli
Fine dell’escursione alle 13.00 circa in località “Caselle”. Al termine i partecipanti possono scendere autonomamente a San Fruttuoso o rientrare a San Rocco.
Itinerario: San Rocco – Sentiero dei Tubi – Caselle
Difficoltà: escursione impegnativa
Attrezzatura consigliata: scarpe da trekking e torcia elettrica
Prenotazione obbligatoria entro le ore 17.00 del venerdì allo 010/2345636 oppure entro le 12.00 del sabato precedente al 348/0182556.
L’escursione è garantita con un min. di 5 persone
Massimo partecipanti: 15 persone
Quota di partecipazione: 10,00€

Giovedì 25 aprile
Le Batterie (nuovo percorso)
Il sentiero, che da San Rocco di Camogli scendendo a Punta Chiappa risale sino alle Batterie (246 m), vi condurrà indietro nel tempo. La località, così chiamata per la presenza di bunker antiaerei costruiti durante la seconda guerra mondiale, si trova nel versante occidentale del Promontorio e regala punti panoramici mozzafiato.
Grazie a questo percorso si raggiungeranno le installazioni militari, situate nel cuore del Promontorio; esse furono costruite, in funzione della difesa antiaerea del Porto di Genova, a partire dal 1941 dal Regio Esercito Italiano che le gestì sino al 1943, quando ad esso subentrò l’Esercito Germanico il quale ne mantenne il controllo sino al termine della seconda guerra mondiale nel 1945. Oggi le installazioni consistono in due strutture per la direzione di tiro (visibili accanto al sentiero), tre casematte dove erano installati i cannoni e un osservatorio con telemetro (al Bricco), una piattaforma per il cannone ed alcune mitragliatrici (ben visibile quella su Punta Chiappa), una serie di postazioni di sentinella, insieme alla base militare e agli alloggi. È oggi in atto un progetto di recupero delle Batterie ai fini museali e ricettivi da parte del Parco.
L’appuntamento è alle ore 9.00 davanti Chiesa di San Rocco di Camogli
Fine dell’escursione alle ore 12.30 circa a San Rocco di Camogli
Itinerario: San Rocco – Punta Chiappa – Batterie – San Rocco
Difficoltà: media
Attrezzatura consigliata: scarpe da trekking
Prenotazione obbligatoria entro le ore 17.00 del venerdì allo 010/2345636 oppure entro le 12.00 del sabato precedente al 348/0182556.
L’escursione è garantita con un min. di 5 persone
Massimo partecipanti: 25 persone
Quota di partecipazione: 10,00€

English: April guided tours in the park area. On sunday, 21th april 2013: The Tubes trail (10 euros), from San Rocco di Camogli to the old acqueduct.
On thursday 25th the new trail to Le Batterie, walking between rocks and sky to the WW2 bunkers. Finally you’ll reach the cape of Punta Chiappa (10 euros).

La costa di Portofino dal satellite

La costa di Portofino dal satellite

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>