Published On: Mer, Ago 24th, 2016

Esposto a Calvari il cippo confinario romano del monte Ramaceto, che poi sarà collocato nel Musel di Sestri Levante

Grazie a un permesso della Sovrintendenza di Genova da sabato 27 agosto a domenica 4 settembre -in occasione di Expo Fontanabuona Tigullio- torna in Fontanabuona a Calvari, soltanto per un breve periodo prima del definitivo trasferimento a Sestri Levante, il cippo confinario d’epoca romana recuperato nella faggeta del monte Ramaceto. L’esposizione, seppure temporanea, è stata resa possibile dall’interessamento della dott.ssa Nadia Campana, funzionario della Soprintendenza per i Beni archeologici, che si è fatta interprete del desiderio espresso congiuntamente dal Comune di Orero e dal Gal Genovese, organizzatore della rassegna.

L’eccezionale reperto, unico del suo genere in Italia, sarà esposto nella sede del Lascito Cuneo, palazzetto costruito in stile medievale eclettico poi adibito a centro culturale, dove si potrà visitare anche una mostra di opere di dieci scultori locali, e altre opere d’arte.
La presentazione si svolgerà mercoledì 31 agosto alle 18, a cura del prof. Giovanni Mennella, vicepresidente dell’Istituto di Studi Liguri e presidente della sezione “Tigullia”, cui si deve il recupero del cippo e lo studio epigrafico. La conferenza riguarderà in particolare le problematiche storiche sollevate da una scoperta che richiede un approfondimento storico nuovo sulla romanizzazione del territorio del Tigullio e del suo entroterra.

Durante il periodo di Expo Fontanabuona i locali del Lascito Cuneo resteranno aperti dalle 16 alle 23 nei giorni feriali e dalle 10 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 23 nei festivi.

Sede del Lascito Cuneo, Calvari

Sede del Lascito Cuneo, Calvari

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>