Published On: Mar, Ago 23rd, 2016

Evangelizzazione e cristianizzazione della Liguria orientale – Conferenza di Fabrizio Benente e Giada Molinari (Università di Genova)

Proseguono a Sestri Levante gli appuntamenti con l’archeologia e la storia della Liguria: mercoledì 24 agosto, a Palazzo Fascie (Corso Colombo), in Sala Carlo Bo, alle ore 21.00 – Evangelizzazione e cristianizzazione della Liguria orientale – conferenza di Fabrizio Benente (Università di Genova e MuSel) e di Giada Molinari (Università di Genova), nel quadro della rassegna di incontri culturali estivi organizzata dal Museo Archeologico e della città di Sestri Levante.

La tradizione storiografica ha proposto ipotesi suggestive e precoci per questi fenomeni, ma – seguendo un approccio metodologicamente corretto – occorre oggi tornare all’analisi delle tracce archeologiche e di quelle documentarie dirette, in modo da poter inquadrare il fenomeno della diffusione del Cristianesimo e l’avvio dell’organizzazione della rete degli edifici di culto, nell’ambito della diocesi di Genova e di quella di Luni.

L’iscrizione di Ruta, la lapide di Piazza, così come le lettere di Gregorio Magno forniscono alcuni indizi sulla presenza dei Cristiani e sull’opera dei vescovi tra V e VIII secolo. Il tema dell’evangelizzazione bobbiese e del forte ruolo svolto dai monaci benedettini in età longobarda e carolingia non è certamente secondario. La riorganizzazione voluta dai vescovi genovesi tra X e XII secolo è elemento supportato dalle fonti documentarie, così come dalle evidenze archeologiche ed architettoniche. Lo studio di Fabrizio Benente e Giada Molinari rimette al centro dell’interesse questo tema di ricerca, discute i dati finora acquisiti e propone alcune ipotesi di lettura inedite.

 

Info:sede: Palazzo Fascie, Corso Colombo 50, Sestri Levante tel: 0185/478530

loc cristianizzazione liguria

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>