Published On: Sab, Mar 29th, 2014

F.I. Lavagna: “Nessun appoggio a Mario Maggi”

L’ATTACCO

Tocca ad Alex Scardavilli provare a chiudere la partita con Mario Maggi (storico rappresentante “ciellino” di F.I.). Scardavilli, coordinatore dei giovani F.I. col gruppo “Zueni de Lavagna” aveva puntato sul candidato Evro Margarita con Claudio Vergano, ex vicecoordinatore del Pdl. “F.I. non appoggia Mario Maggi: “Dopo lunghi ed approfonditi confronti, abbiamo verificato l’impossibilità di un appoggio alla candidatura di Mario Maggi, alla quale siamo nettamente contrari.

Quanto sopra è atto dovuto alla popolazione lavagnese che non deve essere vittima di fuorvianti e tendenziosi messaggi politici.Anche il movimento Giovani Forza Italia regionale conferma l’appoggio alla scelta del partito di scegliere un candidato condiviso, lo afferma Egle De Ferrari Rolleri. A breve verrà comunicato il nome del candidato sindaco condiviso da Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega Nord; i partiti di centro destra infatti hanno concordato di appoggiare un candidato unico e affrontare le elezioni amministrative di Lavagna uniti e compatti. 

IL CONTRATTACCO DELL’ALA PER MAGGI DI F.I. LAVAGNA

Dichiara la Presidente del Club Forza Italia Azzurri Lavagna Cristina Sanguineti:

Le manovre di palazzo degli amici di Scajola non ci interessano, noi da sempre collaboriamo con chi coerentemente porta avanti i nostri ideali e siamo certi che Mario Maggi – che lo ha sempre fatto con passione e senza secondi fini – continuerà su questa strada”.

Dichiara l’ Avv.to Gianluigi Cella del Club Forza Italia Azzurri Lavagna:

 “Non senza grande rammarico mi dichiaro perfettamente d’ accordo con quanto sopra e aggiungo, nella mia qualità di ex proboviro nazionale del PdL, che un caso del genere andrebbe sicuramente denunciato e deferito alle autorità del partito poiché trattasi di grave violazione dello statuto. Mi associo con gli amici del Club e ribadisco, con profondo dispiacere, che alcune persone appartenenti a un altro club di Forza Italia diano il loro appoggio a una persona- per quanto degna – che è sempre appartenuta alla sinistra causando, con questo atteggiamento, possibili disorientamenti in qualche nostro elettore.

Su questi intrighi aleggia l’ ombra nefasta di chi negli ultimi dieci anni ha portato il centrodestra cittadino a continue sconfitte, e se qualcuno ha ancora qualche dubbio, stiamo parlando dell’ ex sindaco ed ex parlamentare Gabriella Mondello” 

Commento di sintesi: Il centrodestra appare spaccato a Lavagna come a Santa Margherita ligure. La situazione a Rapallo è così tanto caotica da risultare incomprensibile. Auguriamo al centrodestra di utilizzare al più presto lo strumento delle primarie. Viceversa le spinte centrifughe finiranno per compromettere le elezioni locali.

Mario Maggi

Mario Maggi

Displaying 6 Comments
Have Your Say
  1. Caro Claudio in questo articolo non viene menzionato il nome di Sanguineti ma quello di Margarita e io ricordo molto bene un articolo in cui il signor Scardavilli sosteneva di non conoscerlo.
    Allora mi chiedo come Forza Italia possa sostenere un candidato come Sanguineti che si è recato a votare per le primarie.
    Mentre Maggi è sempre stato coerente con le sue scelte politiche.

  2. Claudio ha detto:

    Scusa cittadina indignata ma cosa centra Evro Margarita visto che il candidato appoggiato è Sanguineti.

  3. Ma un mese fa il Signor Alex Scardavilli in un articolo aveva dichiarato di non conoscere il candidato Evro Margarita forse deve farsi un po’ dichiarezza??

  4. Mykros sarà pure come tu dici ma certo saprai che il gruppo di Maggi si fregia di un certo Nucera, che nel 2009 ha fatto una lista di disturbo al centrodestra, sponsorizzata, a quanto dicono, da Scandroglio e che ha contribuito alla sconfitta.
    Un certo Noceti che nel 2004 ha fatto una lista di disturbo contro Chiappe e fino all’altro ieri andava a braccetto con Armanino e Mazreku. Non parliamo poi della sua perla, la conservazione del Leudo Ferdinando Bregante attraverso l’associazione Vela Latina. Il Leudo ora marcisce dietro il depuratore.
    infine lo stesso Maggi che NON si è voluto candidare insieme alla Mondello nel 2009 ed anzi, a quanto dicono le male lingue, ha pure deviato voti verso la sinistra.
    Aggiungiamo poi fidi scudieri di Scandroglio, come Conti e Devoto che prestano volentieri la loro opera.
    perche mi viene in mente il detto “il bue che dice cornuto all’asino”
    secondo te chi dei due gruppi vuole perdere ??!!

  5. Claudio Vergano ha detto:

    Mi permetto di segnalare alcune omissioni in questo articolo che cambiano sostanzialmente i temini di paragone.
    Manca il nome dell’Avvocato Luigi Barbieri attualmente consigliere in carica ed anch’esso contrario alla candidatura del Prof. Maggi.
    Manca soprattutto Egle De Ferrari Rolleri, Coordinatrice Regionale dei Giovani di Forza Italia, che ricopre quindi un ruolo direttivo a livello regionale.
    Vorrei inoltre sottolineare che se a noi si può imputare il ruolo di scajoliani, peraltro tutto da dimostrare, è altrettanto possibile attribuire al gruppo di Maggi quello di fedeli scudieri dell’ex deputato Scandroglio, quindi direi che la partita è quanto meno alla pari, con la piccola differenza che nel territorio qualche segno di Scajola c’è, ad esempio il centro Benedetto Acquarone, non mi sembra che lo stesso si possa dire del loro probabile sponsor.
    Mi permetto poi di far notare all’Avvocato Cella la contraddizione insita nella sua affermazione, infatti prima parla di sanzioni da parte di un partito ma poi cita come parti in causa i Club che NON sono il partito ma semplici aggregazioni.
    Ma se vogliamo seguire la logica dell’Avvocato anche il club di riferimento del Candidato Maggi ha commesso una grave “infrazione” visto che il Coordinatore Regionale Biasotti ha a più riprese dichiarato “Mai alleanze con NCD” ed il club di Maggi compare in eventi, articoli e manifesti associato a NCD.
    Ci dica l’avvocato Cella cosa farebbe in questo caso.
    Trovo inoltre puerile continuare a riesumare l’ex Onorevole Mondello. Un simile atteggiamento mi ricorda molto quello di una certa sinistra che ha bisogno di un nemico esterno per essere coesa e demonizza Berlusconi.
    Se poi vogliamo vedere chi dal 2010 al 2013 ha guidato il centrodestra, o meglio il PDL ligure, il nome non è certo quello di Gabriella Mondello, uscita dal centrodestra in quanto UDC, bensi parliamo del Coordinatore Regionale Scandroglio.

  6. Mykros ha detto:

    Questi devono essere parenti di quelli del centro-destra di Sestri, si direbbe quasi che siano pagati dal centro-sinistra perchè fanno di tutto per perdere le elezioni.

    Ma poi la Mondello non era quella che aveva abbandonato in malo modo Berlusconi & company pur continuando sino alla fine della legislatura a percepire la lauta indennità di parlamentare ottenuta grazie ai voti del PDL?

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>